homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Aerospazio, 59 borse di studio

BRINDISI - Il Distretto Tecnologico Aerospaziale Scarl ha presentato stamani a Brindisi presso la sede del Rettorato nel palazzo della Ex Corte d'Assise, i tre bandi di formazione connessi agli altrettanti progetti di ricerca ammessi a finanziamento dal Miur, riguardanti le superfici alari in materiali compositi, propulsori per gli aerei senza pilota (Uav) e sensori di ultima generazione per la radaristica. Si tratta di 59 borse di studio in palio, per la durata di 18 mesi e per l'importo di 1400 euro mensili, con stage prolungati presso le principali aziende del Distretto Aerospaziale Pugliese, riservati a 51 ingegneri e 8 diplomati disoccupati o inoccupati.

La coda di un B 787

BRINDISI - Il Distretto Tecnologico Aerospaziale Scarl ha presentato stamani a Brindisi presso la sede del Rettorato nel palazzo della Ex Corte d'Assise, i tre bandi di formazione connessi agli altrettanti progetti di ricerca ammessi a finanziamento dal Miur, riguardanti le superfici alari in materiali compositi, propulsori per gli aerei senza pilota (Uav) e sensori di ultima generazione per la radaristica. Si tratta di 59 borse di studio in palio, per la durata di 18 mesi e per l'importo di 1400 euro mensili, con stage prolungati presso le principali aziende del Distretto Aerospaziale Pugliese, riservati a 51 ingegneri e 8 diplomati disoccupati o inoccupati.

Progetto Asia - Sono 25 le borse di studio riservate al bando di concorso pubblico per titoli ed esami per "Tecnici per le Superfici Alari" (14) e per "Specialisti junior per le Superfici Alari" (11), per partecipare al progetto "Formazione di tecnici e specialisti per la progettazione di superfici alari in materiali compositi". Tutte e 25 le borse di studio sono riservate a laureati in Ingegneria industriale (senza limiti di età e cittadinanza), per i tecnici, e preferibilmente in Ingegneria aerospaziale o equipollenti per gli specialisti junior, inoccupati o disoccupati. I candidati devono essere residenti nelle regioni della convergenza, e cioè Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Le domande di partecipazione possono essere inviate a partire dal 15 marzo 2012 fino al 13 aprile 2012.

Progetto Malet - Stesse condizioni generali anche per i candidati ai corsi del progetto Malet, con 18 borse di studio per laureati magistrali in ingegneria per specializzarsi nello sviluppo di sistemi propulsivi di velivoli senza pilota a bordo (UAV) realizzati per svolgere missioni ad alta quota e per lungo tempo. Lauree richieste: Ingegneria aerospaziale e astronautica, Ingegneria gestionale, Ingegneria meccanica, Scienza e Ingegneria dei materiali, o equipollenti. Anche in questo caso il bando è riservato a laureati disoccupati o inoccupati.

Progetto Tasma - Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per l'assegnazione di 8 borse di studio della durata di 18 mesi per "Tecnici esperti nelle tecnologie microelettroniche e di packaging di dispositivi elettronici innovativi" e di 8 borse di studio della durata di 18 mesi per "Ricercatori esperti nelle tecnologie microelettroniche e di packaging di dispositivi elettronici innovativi" per partecipare al progetto di "Formazione di ricercatori e tecnici di ricerca nel campo delle tecnologie microelettroniche e di packaging per dispositivi innovativi nel campo della radaristica", allegato al progetto di ricerca "TASMA - Tecnologie Abilitanti per Sistemi di Monitoraggio Aeroportuale".

Per il corso "Tecnici esperti nelle tecnologie microelettroniche e di packaging di dispositivi elettronici innovativi" è necessario il diploma quinquennale di scuola secondaria superiore, mentre per il corso "Ricercatori esperti nelle tecnologie microelettroniche e di packaging di dispositivi elettronici innovativi" è necessario il diploma di laurea magistrale conseguito ai sensi del D.M. 270/04 in Fisica, Informatica, Ingegneria aerospaziale ed astronautica, Ingegneria chimica, Ingegneria dell'automazione, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica, Ingegneria gestionale, Ingegneria informatica, Ingegneria meccanica, matematica, scienze e Ingegneria dei materiali, scienze chimiche, oppure siano in possesso di diploma di laurea conseguito secondo l'ordinamento previsto dalla legge 341/90 o diploma di laurea specialistica conseguito ai sensi del D.M. 509/99 ritenuti titoli equipollenti o equiparati a quelli su elencati.

Anche in questo caso, residenza nelle regioni della convergenza e status di disoccupati o inoccupati. Tutte le informazioni e la modulistica dei bandi è visionabile e scaricabile sul sito www.dtascarl.it, assieme alle informazioni sui tre progetti di ricerca. Mentre il 30 marzo a Lecce, dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso la Facoltà di Ingegneria, si terrà un seminario informativo sui percorsi formativi di Asia, Malet, e Tasma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Attesa a Brindisi nave inglese con centinaia di migranti salvati ieri

    • Cronaca

      Autista Stp di Brindisi accoltellato alla fermata di Apani

    • Cronaca

      Festa patronale con i fuochi d’artificio, la Giunta dona tremila euro per i terremotati

    • Cronaca

      Si sposa la figlia di Al Bano: parata di vip fra Lecce e Cellino

    I più letti della settimana

    • Un nuovo Gal per rilanciare Brindisi e il suo il territorio agricolo e costiero

    • Il gasdottoTap fornirà metano a quasi tutta l'Europa Balcanica

      Torna su
      BrindisiReport è in caricamento