Alenia e B787, altri 190 milioni in Puglia

FARNBOROUGH – Con l’incremento degli ordini seguito al primo volo del B787, crescono le richieste ai due stabilimenti pugliesi di Alenia Aermacchi che partecipano al progetto Dreamliner. Centonovanta milioni di euro sono l’investimento che la società aerospaziale italiana è pronta ad effettuare in Puglia per far fronte all'incremento produttivo del programma del 787 per il potenziamento degli siti pugliesi di Foggia e Grottaglie dove vengono realizzati, rispettivamente, lo stabilizzatore orizzontale e le sezioni di fusoliera del Dreamliner.

Giuseppe Giordo, amministratore delegato Alenia Aeronautica

FARNBOROUGH – Con l’incremento degli ordini seguito al primo volo del B787, crescono le richieste ai due stabilimenti pugliesi di Alenia Aermacchi che partecipano  al progetto Dreamliner. Centonovanta milioni di euro sono l’investimento che la società aerospaziale italiana è pronta ad effettuare in Puglia per far fronte all'incremento produttivo del programma del 787 per il potenziamento degli siti pugliesi di Foggia e Grottaglie dove vengo