Anche a Brindisi il corso biennale per tecnici superiori del turismo

Si comincia fine ottobre, in collaborazione con l'Università di Bari. Come iscriversi alla selezione

BRINDISI – Dopo i corsi dell’Its Mobilità sostenibile e Aerospazio con sede in Cittadella della Ricerca (tecnici superiori per la manutenzione degli aeromobili, tecnici superiori delle tecnologie produttive dell’industria aerospaziale, e tecnici superiori delle manutenzioni e costruzioni del mezzo nautico),  sta per partire a Brindisi il corso biennale di alta specializzazione in “Gestione delle strutture turistico- ricettive e l’innovazione strategica per lo sviluppo dell’offerta nei segmenti mice, luxury e turismo sportivo” che costituisce l’offerta formativa della Fondazione dall’Itst.

L’Istituto tecnico superiore per l’Industria dell’ospitalità e del Turismo è sostenuto da una fondazione realizzata in collaborazione con l’università  Università di Bari Aldo Moro e cofinanziata dalla Regione Puglia e dal Miur. Il percorso formativo, inoltre, vanta il sostegno del mondo imprenditoriale. Ad esempio, nel caso della Fondazione Its Aerospazio, guida il gruppo delle imprese Leonardo (ex Finmeccanica), con la partecipazione del Distretto tecnologico aerospaziale, l’Università del Salento, il Politecnico di Bari, Universus per la formazione, e tre istituti scolastici superiori.

“In genere, poiché altamente specializzate, le figure professionali che vengono fuori da questi percorsi formativi riescono a trovare un’occupazione. Secondo l’ultimo monitoraggio Indire 2018 il placement, per i ragazzi in uscita dal biennio, è all’82,5%”, sottolinea il presidente della Fondazione ITS Turismo, Giuseppa Antonaci.  La sede del corso è l’ex Convento di Santa Chiara a Brindisi. Il bando di selezione e la domanda di ammissione alla elezione sono scaricabili su www.itsturismopuglia.gov.it

Il tecnico superiore formato nel nuovo corso proposto a Brindisi “gestisce in maniera innovativa le imprese turistico- ricettive e le organizzazioni pubbliche e private che erogano servizi turistici, interpretando la scienza e l’arte dell’ospitalità d’eccellenza. Valorizza l’italian way of life, contribuisce a creare un’offerta turistica integrata, unica attraverso eventi culturali e sportivi, enogastronomici, congressuali e del luxury wedding”.

“E’ un professionista capace di utilizzare tecnologie digitali per l’analisi e l’elaborazione dei dati, pianifica strategicamente eventi nei segmenti del MICE, del luxury e del turismo sportivo. Destinatari sono giovani e adulti in possesso di diploma di Istruzione Secondaria Superiore. Sono previste prove di selezione per l’ammissione al corso che durerà 2 anni e che inizierà a fine ottobre, per un totale di 2000 ore (880 di stage- 1120 di formazione)”.

“Durante il corso si imparerà a organizzare una struttura turistico- ricettiva, analizzare e monitorare il fenomeno turistico e il territorio di riferimento, definire azioni di marketing, progettare e predisporre offerte turistiche integrate “Sport e Mice”, attuare politiche di fidelizzazione con il cliente, gestire il personale e i rapporti con i fornitori”

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Scu e gioco d'azzardo: arresti e sequestri sull'asse Lecce-Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento