B787, raddoppio produzione entro 2013

ROMA - Boeing e Alenia Aermacchi continueranno a dare molto alla Puglia con il programma B787 Dreamliner. Il colosso americano dell'aerospazio ha infatti deciso l'aumento a cinque velivoli della produzione del 787 Dreamliner. Questo vuol dire che a Grottaglie si passerà presto a produrre dieci sezioni di fusoliera in fibra di carbonio al mese invece del sei attuali, e a Foggia aumenterà la produzione di stabilizzatori orizzontali di coda.

Spedizione di sezioni Boeing 787 dallo stabilimento Alenia Aeronautica Grottaglie

ROMA - Boeing e Alenia Aermacchi continueranno a dare molto alla Puglia con il programma B787 Dreamliner. Il colosso americano dell'aerospazio ha infatti deciso l'aumento a cinque velivoli della produzione del 787 Dreamliner. Questo vuol dire che a Grottaglie si passerà presto a produrre dieci sezioni di fusoliera in fibra di carbonio al mese invece del sei attuali, e a Foggia aumenterà la produzione di stabilizzatori orizzontali di coda.

Ma nei due stabilimenti pugliesi di Alenia Armacchi nel 2013 si potrebbe andare alddirittura al raddoppio, con venti sezioni di coda a Grottaglie e con il 200 per cento di produzione di stabilizzatori a Foggia, perchè Boeing vuole passare a dieci aerei al mese entro il prossimo anno. Ciò vuol dire che per i due siti produttivi della Puglia potrebbero presto aumentare anche i livelli occupazionali (che oggi a Grottaglie si aggirano attorno alle 1600 unità).

Degli incrementi di produzione della linea del B787 informa una nota del gruppo americano dicendo che i dipendenti di Boeing hanno presentato il primo 787 (finora ne sono stati realizzati complessivamente 83) costruito al nuovo ritmo di produzione di cinque aerei al mese. "Questo risultato - dichiara Larry Loftis, vice president e general manager del programma 787 - che raddoppia il rateo di produzione in un anno, scaturisce dallo sforzo congiunto di centinaia di uomini e donne di Boeing e dei nostri partners. Tutto il team Boeing - prosegue - e' focalizzato sul mantenimento dei nostri impegni".

Il ritmo di produzione pianificato considera gli aerei costruiti negli stabilimenti Boeing del Sud Carolina e di Everett, compresi quelli realizzati nella Temporary Surge Line che e' stata attivata all'inizio di quest'anno a Everett.  Ad oggi, sono stati consegnati 35 Dreamliner a otto compagnie aeree e il programma - conclude la nota - ha piu' di 800 ordini con 58 clienti in tutto il mondo.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento