Bando per l'assunzione a Brindisi di due ormeggiatori del porto

Sull'albo e sul sito web istituzionale della Capitaneria di Porto di Brindisi (www.guardiacostiera.gov.it/brindisi - sezione "avvisi") dal 14 marzo è stato pubblicato il bando per 2 unità da assumere nel Gruppo ormeggiatori del porto

BRINDISI - Sull’albo e sul sito web istituzionale della Capitaneria di Porto di Brindisi (www.guardiacostiera.gov.it/brindisi - sezione “avvisi”) dal 14 marzo è stato pubblicato il bando per 2 unità da assumere nel Gruppo ormeggiatori del porto. Il termine utile per la presentazione delle domande è stabilito in 30 giorni a decorrere da tale data. Per ogni ulteriore dettaglio, in termini di requisiti di partecipazione, modalità di svolgimento dell’esame (prove teoriche e prove pratiche), valutazione delle prove d’esame e dei titoli, formazione della graduatoria, si rimanda al precitato bando, che tuttavia BrindisiReport pubblica integralmente qui di seguito (fac-simile della domanda allegato all’articolo)

Articolo 1  (Oggetto del bando e posti disponibili)

È bandito un concorso per titoli ed esami per la selezione di n. 2 unità ai fini dell'iscrizione nel registro degli ormeggiatori del porto di Brindisi.

Articolo 2 (Requisiti di partecipazione)

1. Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande d’ammissione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) età non inferiore ai 18 (diciotto) anni e non superiore a 45 (quarantacinque) anni (il limite massimo di età è superato alla mezzanotte del giorno del quarantacinquesimo compleanno);

b) cittadinanza italiana o di altro Stato dell'Unione Europea, purché il candidato abbia adeguata conoscenza della lingua italiana dimostrata con la certificazione livello Bl Common European Framework of Reference for Languages rilasciata da ente accreditato;

c) sana e robusta costituzione fisica;

d) non essere stato condannato per un delitto punibile con pena non inferiore nel minimo a tre anni di reclusione oppure per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per altro delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;

e) aver effettuato 2 (due) anni di navigazione in servizio di coperta su navi mercantili e/ o militari, e/ o navi da diporto come definite dall'art. 3.1, lett. b) del Decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171. La navigazione su navi militari compiuta nelle categorie di nocchiere, specialista delle telecomunicazioni e scoperta, cannoniere, tecnico di armi, palombaro, incursore, specialista del servizio amministrativo e logistico, nocchiere di porto delle specialità di coperta, marinaio di tutte le abilitazioni e gli abilitati sommozzatori di qualsiasi categoria è equiparata alla navigazione di coperta su navi mercantili. E' considerata valida per il presente concorso la navigazione compiuta su navi maggiori e minori, comprese quelle adibite ai servizi dei porti e quella compiuta su navi adibite al traffico locale ed alla pesca costiera, a prescindere dalla stazza delle navi stesse ed alla qualifica rivestita, a condizione che le dotazioni tecniche di bordo risultino sistemate in modo tale da consentire indifferentemente lo svolgimento delle mansioni di macchina e di coperta.

f) titolo professionale di Capo barca per il traffico locale o superiore.

Articolo 3 (Domanda di ammissione)

1. La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta libera con caratteri chiari e leggibili, firmata per esteso dal concorrente, conforme allo schema esemplificativo allegato e corredata da copia fotostatica di un documento di identità in regolare corso di validità, dovrà pervenire alla Capitaneria di porto di Brindisi entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando di concorso, secondo le seguenti modalità:

a) tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La domanda si intende presentata nei termini se spedita entro i predetti trenta giorni; a tal fine fa fede la data risultante dal timbro con data dell'ufficio postale accettante;

b) direttamente alla Capitaneria di porto di Brindisi entro e non oltre le ore 14.00 dell'ultimo giorno utile per la presentazione delle domande. In tale caso la Capitaneria di porto di Brindisi rilascia al candidato ricevuta attestante il giorno e l'ora di acquisizione della domanda;

c) mediante invio dell'istanza (ai sensi dell'articolo 4 comma 4 del D.P.C.M. 6 maggio 2009) attraverso la propria casella di P.E.C. (Posta Elettronica Certificata) al seguente indirizzo: cp-brindisi@pec.mit.gov.it. In tal caso la domanda deve essere sottoscritta secondo le modalità indicate dall'articolo 65 del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82. Ai fini della verifica della tempestività della presentazione della domanda fa fede, ai sensi dell'articolo 6 del D.P.R. 11 febbraio 2005 n. 68, la data di ricevuta dell'accettazione dell'istanza.

2. Qualora il termine di presentazione delle domande cada di giorno festivo è prorogato di diritto al primo giorno seguente non festivo.

3. Nella domanda di ammissione il candidato, consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell'art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, dalla falsità negli atti, ovvero dall'esibizione di un atto contenente dati non rispondenti a verità, deve dichiarare sotto la propria responsabilità:

a) cognome, nome, luogo e data di nascita;

b) il possesso della cittadinanza italiana o di altro Stato dell'Unione Europea;

c) la propria residenza; ai sensi dell'articolo 208, comma 2, n. 6) Reg. Cod. Nav. Il candidato che non risieda nel comune nel cui territorio è il porto o in un comune vicino deve impegnarsi, a pena di decadenza, a trasferire la propria residenza, entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della nota dell'Autorità marittima che gli comunica di essere vincitore del concorso;

d) il periodo di effettiva navigazione in servizio di coperta, con gli estremi relativi e indicazione analitica del periodo o dei periodi di navigazione e delle unità di cui all'art.2 comma 1, lettera e), sulle quali il candidato è stato imbarcato;

e) di non essere stato condannato per un delitto punibile con pena inferiore nel minimo a tre anni di reclusione oppure per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per altro delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;

f) l'eventuale possesso dei titoli e delle abilitazioni professionali tra quelli indicati all' articolo 7 del presente bando, indicando, per quanto concerne i titoli, l'Autorità Marittima e/ o Consolare presso la quale sono reperibili i relativi documenti comprovanti;

g) di prestare il proprio consenso alla raccolta ed al trattamento di dati personali necessari allo svolgimento del concorso ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196;

h) il recapito presso il quale desidera ricevere tutte le comunicazioni relative al concorso, completo di codice d'avviamento postale e, ove possibile, del numero telefonico, fax, indirizzo email o P.E.C.; il candidato deve altresì, segnalare tempestivamente a mezzo telegramma/P.E.C./Fax, alla Capitaneria di porto di Brindisi, ogni variazione dei recapiti indicati nella domanda verificatasi successivamente alla consegna della domanda di ammissione e fino alla conclusione dell'iter concorsuale.

i) di aver preso conoscenza del bando di concorso e di acconsentire, senza riserve, a tutto ciò che in esso è stabilito.

4. La Capitaneria di porto di Brindisi verifica l'ammissibilità delle domande di partecipazione al concorso non contenenti gli elementi sopra indicati, o prive di sottoscrizione, ovvero presentate fuori termine, verifica il possesso dei requisiti e con provvedimento motivato comunica l'esclusione ai candidati.

5. Le domande devono essere corredate da tutti i documenti, redatti in carta semplice e in regolare corso di validità, comprovanti il possesso dei vari titoli ed abilitazioni di cui all'art.7.

6. I candidati hanno la facoltà, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni e integrazioni, di produrre, in luogo dei predetti documenti, una dichiarazione sostitutiva.

7. L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato, ovvero da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento del recapito stesso indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Articolo 4 (Commissione)

1. Il Capo del Compartimento marittimo con proprio Decreto costituisce la Commissione d'esame che è composta:

a) dal Comandante del porto di Brindisi con funzioni di Presidente;

b) dal Capo Gruppo degli ormeggiatori del porto di Brindisi o dal Vice Capo Gruppo o, in caso di assenza o impedimento, da altro Capo Gruppo di un altro porto individuato in una terna di nominativi proposta dalla Associazione Nazionale dei Gruppi Ormeggiatori e Barcaioli dei Porti Italiani (A.N.G.O.P.I.);

c) dal Capo Gruppo di un altro porto designato dall' A.N.G.O.P.I.

2. Svolge le funzioni di segretario della Commissione un ufficiale della Capitaneria di porto di Brindisi nominato dal capo del compartimento marittimo.

3. Prima dell'avvio dei lavori i componenti della Commissione, presa visione dell'elenco dei partecipanti, devono dichiarare l'insussistenza di situazioni di incompatibilità tra essi ed i concorrenti, ai sensi degli artt. 51 e 52 del Codice di Procedura Civile.

4. Il capo del compartimento provvede alla sostituzione dei componenti incompatibili o che non accettino l'incarico.

Articolo 5 (Prova pratica)

1. I candidati ammessi al concorso sono sottoposti da parte della Commissione esaminatrice ad una prova pratica.

2. La prova deve avere ad oggetto almeno 3 (tre) delle seguenti operazioni, una delle quali deve essere rapportata alle particolari caratteristiche operative del servizio di ormeggio nel porto di Brindisi, le operazioni e i relativi criteri di valutazione sono stabiliti dalla Commissione immediatamente prima dello svolgimento della prova pratica:

 condotta e manovra di un mezzo nautico del Gruppo Ormeggiatori locale con presa a bordo e abbozzatura di cavi di ormeggio, da nave ferma e/ o abbrivata;

 esecuzione di operazioni di ormeggio e/ o di disormeggio in banchina, ovvero su corpi galleggianti (gavitelli, boe portuali, boe oceaniche, isole, piattaforme), ovvero su pontili, pali o, briccole;

 esecuzione pratica e/ o dimostrazione teorica di movimentazione di nave lungo - banchina senza rimorchiatori e senza macchina nelle più diverse condizioni meteo- marine;

 dimostrazione di lancio del sacchetto di ormeggio sia in altezza sia orizzontalmente;

 conoscenza dell'uso dei ganci e anelli da ormeggio;

 conoscenza dei criteri di massima per il disincaglio di ancore imbrogliate;

 conoscenza dell’esecuzione delle manovre necessarie per l'immissione delle navi in bacino di carenaggio nei casi in cui la motobarca degli ormeggiatori precede la nave lungo tutta la vasca;

 dimostrazione di conoscenza e di rapida esecuzione dei principali nodi marinareschi e delle altre pratiche marinaresche con dimostrazione della conoscenza del loro impiego;

 manovre di avvicinamento con motobarca per recupero uomo a mare.

3. La data e l'ora della prova pratica sono pubblicate all'albo della Capitaneria di porto di Brindisi nonché sul sito internet www.guardiacostiera.gov.it/brindisi, sezione "avvisi".

4. Qualora la Commissione esaminatrice ritenga a proprio insindacabile giudizio che le condizioni meteomarine siano tali da non consentire l'espletamento della prova stessa, stabilisce, seduta stante, il nuovo calendario della prova, dandone comunicazione orale ai candidati e provvedendo a far affiggere, il giorno stesso, all'Albo della Capitaneria di porto di Brindisi il relativo avviso.

5. I candidati ammessi devono presentarsi per sostenere la prova pratica presso la sede della Capitaneria di porto di Brindisi nel giorno e nell'ora stabiliti, muniti di un valido documento di riconoscimento.

6. I candidati assenti nel giorno stabilito sono considerati rinunciatari e, quindi, esclusi dal concorso, quali che siano le ragioni dell'assenza, comprese quelle dovute a causa di forza maggiore.

7. Nel rispetto della par condicio, la Commissione potrà organizzare liberamente lo svolgimento e le sequenze delle prove pratiche in funzione delle condizioni meteo, del numero di partecipanti, della disponibilità di navi e/o strutture, o di altre ragioni di convenienza ed efficienza.

8. Ciascun componente della Commissione, sulla base dei criteri di valutazione predeterminati prima dello svolgimento delle prove pratiche, attribuisce a ciascun candidato un punteggio da 0 a 15.

9. Al termine di ogni sessione giornaliera dedicata alle prove pratiche la Commissione esaminatrice forma l'elenco dei candidati che hanno svolto la prova, con l'indicazione dei voti da ciascuno riportati e dei candidati ammessi alla prova teorica. L'elenco, sottoscritto dal presidente e dal segretario della Commissione, viene affisso nel medesimo giorno all'albo della Capitaneria di porto di Brindisi.

Articolo 6 (Prova teorica)

1. Coloro che nella prova pratica hanno conseguito un punteggio non inferiore a 32/ 45, sono ammessi a sostenere una prova teorica, la cui data e ora di svolgimento saranno comunicate direttamente agli interessati e pubblicate all'albo della Capitaneria di porto di Brindisi nonché sul sito internet www.guardiacostiera.gov.it/brindisi, sezione "avvisi";

2. La prova teorica ha l'obiettivo di comprovare un'adeguata conoscenza da parte dei candidati dei seguenti argomenti:

a) conoscenza del Codice della Navigazione e del Regolamento per l'esecuzione di detto Codice (parte marittima), limitatamente alla disciplina dell'ormeggio e degli ormeggiatori;

b) conoscenza del Regolamento di servizio del Gruppo ormeggiatori del porto di Brindisi;

c) conoscenza delle norme fondamentali per la prevenzione degli abbordi in mare;

d) conoscenza dei principali segnali di intelligenza, acustici e visivi, fra le navi;

e) conoscenza delle principali segnalazioni diurne e notturne in uso presso i semafori portuali per ciò che attiene alle condizioni meteorologiche;

f) conoscenza della toponomastica portuale locale e dei fondali;

g) conoscenza delle Ordinanze e norme riguardanti la navigazione e la destinazione degli accosti nell'ambito del porto servito dal Gruppo Ormeggiatori stesso;

h) conoscenza delle principali norme di security applicate al servizio ormeggio.

3. Immediatamente prima dell'inizio della prova la Commissione determina i quesiti per ciascuna delle materie di esame, quindi per ogni candidato si procede al sorteggio di tre quesiti.

5. Al termine della prova teorica ciascun componente della Commissione attribuisce a ciascun candidato un punteggio da 0 a 5, in funzione della conoscenza dimostrata degli argomenti di esame.

6. Al termine di ogni seduta la Commissione predispone un elenco secondo le modalità specificate dall'articolo precedente.

7. La prova teorica s'intende superata se il candidato ha conseguito un punteggio non inferiore a 9 /15.

Articolo 7(Valutazione dei titoli)

1. Nei confronti dei candidati che abbiano superato la prova pratica e quella teorica la Commissione procede alla verifica del possesso dei seguenti titoli e abilitazioni e all'attribuzione dei punteggi sotto indicati validi ai fini della graduatoria finale secondo quanto indicato all'articolo 8:

TITOLI DI COPERTA

• Capo barca per traffico nello Stato o titoli superiori (punti 4,5)

TITOLI DI MACCHINA

• Marinaio motorista o titoli superiori (punti 2,5)

ABILITAZIONI PROFESSIONALI

Certificazione dell'Addestramento di Base (Basic Training - VI/I STCW 95)…. (punti 1)

Corso di Addestramento all'uso del Radar Osservatore Normale o superiori

(Risoluzioni IMO A482-XII e A483-XII) …………………………………………….. (punti 0,5)

Certificazione all'uso del R.O.C/GMDSS o superiore

(Regola IV/II STCW 95)……………………………………………………………….. (punti 0,5)

2. I titoli professionali di merito devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande ed essere espressamente dichiarati nella domanda ovvero in apposita dichiarazione alla stessa allegata .

3. I certificati rilasciati da uno Stato membro dell'Unione Europea accertanti tali qualifiche sono riconosciuti ai fini del presente concorso se convalidati per il riconoscimento effettuato nei modi previsti dal D.Lgs. 7 luglio 2011 n.136.

4. La Commissione provvede ad affiggere l'elenco dei risultati delle prove teoriche, della prova pratica e dei punteggi relativi ai titoli di ciascun candidato che abbia superato entrambe le prove.

Articolo 8 (Graduatoria finale)

1. La Commissione predispone la graduatoria di merito sommando i punteggi ottenuti da ciascun candidato nella prova pratica, nella prova teorica e i punteggi di cui all'art. 7.

2. A parità di punteggio sono preferiti:

a) i candidati in possesso di diploma rilasciato da istituto tecnico nautico ovvero di una laurea universitaria nelle classi 10 (Ingegneria industriale, limitatamente all'area dell'ingegneria navale) o 22 (Scienze e tecnologie della navigazione marittima e aerea) ai sensi del D.M. 4 agosto 2000;

b) i candidati in possesso di un titolo di conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a Bl secondo il sistema CEFR (Common European Framework of Reference for Language), rilasciato da un centro certificatore autorizzato a livello almeno regionale non più di tre anni prima la data di scadenza del termine di presentazione delle domande;

c) i candidati in possesso di un titolo di istruzione secondaria superiore.

3. La graduatoria di merito, approvata dal Capo del Compartimento di Brindisi dopo aver verificato la regolarità del procedimento, è affissa per almeno 30 (trenta) giorni all'Albo della Capitaneria di Porto di Brindisi.

Sono dichiarati vincitori i primi elencati in graduatoria nei limiti dei posti messi a concorso.

4. Relativamente ai vincitori, l'Autorità Marittima verifica i dati concernenti i requisiti per la partecipazione al concorso e provvede a richiedere d'ufficio, ai sensi dell'art. 18 della L. 241/90 e successive modifiche ed integrazioni, l'estratto di matricola mercantile e/ o militare, il certificato del casellario giudiziale.

5. I vincitori sono avviati ad apposita visita medica con lettera credenziale della Capitaneria di porto di Brindisi per l'accertamento della sana e robusta costituzione fisica da parte del medico del porto territorialmente competente o di un medico designato dal Capo del Compartimento Marittimo di Brindisi.

Articolo 9 (Iscrizione nel registro degli ormeggiatori)

1. Divenuta efficace la graduatoria il Comandante del porto di Brindisi procede all'iscrizione dei vincitori nel registro degli ormeggiatori.

2. In caso di rinuncia da parte di uno o più vincitori del concorso, il Comandante del Porto procede all'iscrizione degli idonei presenti nella graduatoria classificati immediatamente dopo l'ultimo dei vincitori.

3. Avverso la graduatoria sono esperibili i ricorsi amministrativi e giurisdizionali previsti dalla vigente legislazione.

4. Gli ormeggiatori iscritti nel registro aderiscono alla società che cura la gestione amministrativa del Gruppo, ove essa sia costituita, con conseguente accettazione delle relative caratteristiche e condizioni di lavoro, del trattamento economico e della quota associativa.

Articolo 10 (Validità della Graduatoria e mobilità)

1. La graduatoria del concorso resta valida per 36 mesi dalla data della sua pubblicazione. Ad essa deve farsi ricorso per l'eventuale copertura di posti in organico che si rendessero vacanti entro detto periodo o per eventuali esigenze di ampliamento dell'organico qualora non dovessero essere coperti da ormeggiatori provenienti da altri porti in regime di mobilità. L'Autorità Marittima, dopo aver espletato l'istruttoria prevista dalle disposizioni vigenti, ha facoltà di iscrivere nel relativo registro, nell'ordine della graduatoria di cui all'articolo 10, gli aspiranti idonei classificati immediatamente dopo i vincitori, sempre che siano ancora in possesso dei requisiti indicati all'articolo 2 del presente bando, ad eccezione di quello dell'età.

2. Gli assunti all'esito del presente concorso, in caso di esuberi nel Gruppo Ormeggiatori del porto di Brindisi, potranno essere sottoposti, secondo le modalità previste dalla Circolare in premessa citata e dal relativo Regolamento di Servizio, a mobilità obbligatoria verso altri Gruppi, con conseguente cambiamento del luogo, delle caratteristiche e delle condizioni di lavoro, del trattamento economico e della quota sociale della società costituita dagli ormeggiatori iscritti nei registri ai fini in particolare di disciplinare i rilevanti rapporti di ordine lavoristico-previdenziale, tributario ed interno.

Articolo 11 (Protezione dei dati personali)

1. Ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali" e successive modifiche ed integrazioni, si comunica che i dati personali forniti con l'istanza di ammissione al concorso potranno formare oggetto di trattamento per le finalità astrattamente inerenti all'espletamento delle operazioni concorsuali anche successivamente all'eventuale archiviazione del corrispondente fascicolo. Per trattamento di dati personali si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modifica, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e distribuzione di due o più di tali operazioni.

2. Il conferimento di tali dati è eseguito in adempimento agli obblighi di legge. I dati verranno trattati nel rispetto della normativa sopra richiamata, con il supporto di mezzi cartacei, informatici e/ o telematici atti a memorizzare, gestire, trasmettere i dati medesimi, comunque mediante strumenti idonei a garantire la loro riservatezza.

3. Ferme restando le comunicazioni eseguite in adempimento degli obblighi di legge, i dati raccolti e trattati potranno essere comunicati esclusivamente per le finalità di cui sopra, unicamente alle Amministrazioni pubbliche direttamente interessate all'esito della pratica ovvero alla posizione giuridico/ economica dei candidati, nonché ai soggetti di carattere previdenziale. 9

4. L'interessato gode dei diritti di cui all'articolo 7 della citata legge tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui quello di fare rettificare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché, ancora quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti della Capitaneria di porto di Brindisi.

Articolo 12 (Informazioni)

1. Per tutte le informazioni inerenti il presente bando di concorso può essere contattata la Sezione Tecnica della Capitaneria di porto di Brindisi al numero 0831521022. Per tutto quanto non espressamente indicato nel presente bando di concorso, si rimanda al D.P.R. 09.05.1994, n. 487, concernente "Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi" e successive modificazioni.

Allegati

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Spari e tentata estorsione a un imprenditore agricolo: arrestato dalla Mobile

    • Cronaca

      Cambi di appalto: nuova protesta a Cerano. Entrano solo i turnisti

    • Cronaca

      Auto in fiamme a Brindisi: la polizia insegue uno scooter sospetto

    • Cronaca

      Sciame di api al rione Commenda: intervengono apicoltore e vigili del fuoco

    I più letti della settimana

    • Ancora tensioni negli appalti: altri 27 posti a rischio a Brindisi

    • Nuovo piano quinquennale A2A: "Mezzo miliardo in più rispetto a quello precedente"

    • "Cetma e la visita della ministra, basta con la propaganda elettorale"

    • La Puglia al Seafood Expo Global con 9 aziende: 5 sono di Fasano

    • Nasce ExFadda Lab: produzione di idee per lo sviluppo locale

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento