Bando per le nuove assunzioni alla Provincia: soldi finiti in due giorni

BRINDISI – Un incentivo alle aziende per l’assunzione di lavoratori era stato messo a disposizione dalla Provincia, anche se il bando Pari è indetto dalla Regione Puglia, ma i soldi a disposizione si sono esauriti in poco meno di due giorni. Venerdì scorso infatti, era già impossibile presentare le domande dopo appena due giorni dal primo disponibile per presentare la documentazione ed accedere al fondo del progetto Evolvo II: al bonus, che prevedeva incentivi alle imprese fino a 6 mila euro per ogni lavoratore messo a contratto per almeno 30 ore settimanali, potevano avere accesso imprese e società di qualsiasi settore.

Enzo Ecclesie

BRINDISI – Un incentivo alle aziende per l’assunzione di lavoratori era stato messo a disposizione dalla Provincia, anche se il bando Pari è indetto dalla Regione Puglia, ma i soldi a disposizione si sono esauriti in poco meno di due giorni.

Venerdì scorso infatti, era già impossibile presentare le domande dopo appena due giorni dal primo disponibile per presentare la documentazione ed accedere al fondo del progetto Evolvo II: al bonus, che prevedeva incentivi alle imprese fino a 6 mila euro per ogni lavoratore messo a contratto per almeno 30 ore settimanali, potevano avere accesso imprese e società di qualsiasi settore.

Finanziato con le cosiddette “economie” provenienti dal progetto Evolvo I, cioè con i soldi risparmiati da quel fondo, il bando è stato subito eliminato dalla bacheca virtuale e dell’ente e sostituito con un comunicato in cui si spiega che il denaro a disposizione è stato già assegnato. Lunedì mattina infatti, a tutti coloro che si sono presentati per consegnare la documentazione, è stato spiegato che i soldi a disposizione era già finiti.

Una procedura, quella dell’ammissione per ordine di tempo e non di affidabilità, scelta dall’ente territoriale che però ha lasciato senza fondi molti speranzosi della possibilità del finanziamento. L’annuncio della disponibilità economica della Provincia era arrivato proprio dall’assessore Vincenzo Ecclesie che ha la delega al Mercato del lavoro, in occasione di un convegno organizzato pochi giorni prima dai professionisti del settore tributi e che ha scatenato l’interesse di molti; al punto che, dopo 48 ore il fondo è stato esaurito.

Porta la data del 5 marzo il comunicato di Alessandra Pannaria, dirigente dell’ufficio provinciale del Lavoro che annuncia: “Si comunica che, in relazione alle candidature già pervenute,  essendo stato interamente impegnato il budget di progetto messo a disposizione da questo Servizio per le attività del progetto Evolvo II, lo stesso è chiuso a far data odierna. Eventuali nuove istanze di candidatura non saranno oggetto di valutazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fondo, oltre che per le nuove assunzioni, le aziende potevano accedere anche offrendo un tirocinio formativo per migliorare le competenze dei lavoratori: in questo caso però, il contributo per ogni tirocinante era di 700 euro. Un contributo su cui molte aziende della provincia contavano e che invece ha lasciato il posto alla delusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento