Cittadella della ricerca, lavori di riqualificazione per 4 milioni di euro

Previsti interventi per efficientamento energetico, nuovi impianti idrico e fognario, parcheggio con fotovoltaico

BRINDISI – Quattro milioni di euro per riqualificare la Cittadella della ricerca di Brindisi, partendo dall’efficientamento energetico per arrivare alla realizzazione di parcheggi con impianti fotovoltaici e di nuovi impianti per fogna e acqua.

Cittadella della Ricerca, la foresteria

Il finanziamento

La Provincia, in qualità di “ente proprietario del comprensorio”, ha approvato il progetto esecutivo finalizzato alla realizzazione di interventi di “efficientamento e riqualificazione East Village Hub della ricerca e dell’innovazione”, potendo contare sulla disponibilità di un finanziamento complessivo che ammonta a quattro milioni di euro.

La somma è stata riconosciuta dalla Regione per effetto della sottoscrizione del “Patto per la Puglia” con il Governo. Si tratta di un accordo che risale al 10 settembre 2016, la cui dotazione finanziaria rimanda alle risorse Fsc 2014-2010, per un totale di 2.071,4 milioni di euro. Alla Provincia sono stati riconosciuti quattro milioni per gli interventi destinati al rilancio del comprensorio della Cittadella, poi inseriti nel programma triennale delle opere pubbliche 2017-2019. Il quadro economico parte da 2.810.000 per lavori a base d’asta, 60mila euro per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, 1.130.000 per somme a disposizione della stazione appaltante e 181.643 per oneri previdenziali e fiscali.

Il progetto

Il progetto è stato redatto dal raggruppamento temporaneo Dodi Moss srl, mandataria con sede a Genova, Vincenzo Pescatore, Italo Colucci e Chiara Tiscornia (il primo ingegnere, gli altri due architetti), con ribasso del 45 per cento. L’aggiudicazione è avvenuta mediante procedura aperta scegliendo l’offerta economicamente più vantaggiosa.

“Il progetto è finalizzato a dare un significativo incremento della sostenibilità ambientale e delle prestazioni energetiche di alcuni edifici e al tempo stesso un miglioramento delle condizioni ambientali e funzionali dell’intero complesso”, spiegano dagli uffici della Provincia.

La foresteria della Cittadella della Ricerca

Gli interventi

Gli interventi si riferiscono, oltre che alle infrastrutture e alle parti comuni, all’edificio dell’ex masseria (indicato come edificio 10) e alla foresteria (edificio D). Per l’edificio 10 sono previsti: il consolidamento dei solari, la impermeabilizzazione della copertura, il risanamento delle murature, la sostituzione degli infissi e il rifacimento degli impianti. Per l’edificio 13b: coibentazione delle strutture esterne, impermeabilizzazione e coibentazione della copertura, sostituzione degli infissi esterni e revisione degli impianti. Quanto all’edificio D, oltre agli interventi previsti per gli altri immobili, è stato previsto il ripristino del giardino interno. Per l’edificio 2 sarà posizionata una schermatura frangisole sul lato sud. Il progetto prevede, infine, opere di sistemazione esterna su tutto il comprensorio: nuovo impianto di illuminazione esterna, nuovi impianti idrici e fognari, parcheggi con impianto fotovoltaico, opere complementari di ripristino e segnaletica.Con verbale di verifica dello scorso 18 novembre, il progetto esecutivo è stato ritenuti valido “in rapporto alla tipologia, categoria, entità e importanza dell’intervento” ed è stato validato dal responsabile unico del procedimento.

Il contratto di sviluppo

La Cittadella è stata inserita nel Cis, il contratto istituzionale di sviluppo, che il Comune di Brindisi firmerà direttamente con il governo nazionale. L’idea per il futuro prossimo del complesso è la realizzazione di un centro di ricerca sulla decarbonizzazione che viaggia di pari passo con l’apertura a diversi laboratori e aule per diventare un incubatore di start-up. L’Amministrazione prevede un investimento per otto milioni e 800mila euro, con la previsione di 24 mesi per la realizzazione.

Le principali “facility” presenti sono: una foresteria da 160 posti letto suddivisi in 80bstanze, tra cui 16 suite arredate, dotate di angolo cottura, un bar tabaccheria, una mensa con una potenzialità di mille pasti al giorno e 250 posti a sedere, un auditorium-sala congressuale da 250 posti dotato di cabine per la traduzione simultanea e due campi da tennis con spogliatoi.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento