Sant’Apollinare e Punta Terrare, 405mila euro per la caratterizzazione

L’Autorità portuale del mare Adriatico meridionale ha pubblicato il bando: perforazioni a carotaggio e campionamenti

BRINDISI – Tempo di caratterizzazione delle aree di Sant’Apollinare, Costa Morena e Punta delle Terrare: l’Autorità portuale del mare Adriatico meridionale ha pubblicando il bando per l’affidamento, con base d’asta pari a 405.653,82 euro.

Il bando

L’avviso, firmato dal dirigente Francesco Di Leverano, è finalizzato allo svolgimento di “un’indagine esplorativa di mercato finalizzata all’individuazione di operatori economici a cui affidare il servizio per il completamento della caratterizzazione ambientali delle aree portuali” e con riferimento a Sant’Apollinare, Punta delle Terrare e Costa Morena, alla “caratterizzazione integrativa”.

Le attività

Le attività chieste sono le seguenti: “perforazioni a carotaggio continuo di suoli, l’attrezzamento a piezometro di alcuni fondi di sondaggio, i campionamenti di terreni e acquee sotterranee e lo svolgimento di analisi fisiche, chimiche e microbiologiche.

L’importo complessivo dell’appalto ammonta a 405.653,82 euro, di cui 402.536,42 per servizi e lavori a base d’asta e 3.117,40 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. L’appalto avrà una durata di 90 giorni. Le istanze dovranno essere presentate entro il prossimo 20 novembre (le ore 12). Per i chiarimenti, è possibile inoltrare istanze entro le 12 del 13 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento