Contratto con Singapore per 7 Atr

Atr, joint venture paritetica tra Alenia Aermacchi (società di Finmeccanica) e Eads, ha annunciato oggi la firma di un contratto per la fornitura di 7 Atr 72-600 alla compagnia Aviation Plc, con base a Singapore, per un valore complessivo di circa 160 milioni di dollari, portando a 20 il totale dei velivoli ordinati da Aviation Plc dall’inizio del 2011.

L'Atr numero 1000 prodotto

Atr, joint venture paritetica tra Alenia Aermacchi (società di Finmeccanica) e Eads, ha annunciato oggi la firma di un contratto per la fornitura di 7 Atr 72-600 alla compagnia Aviation Plc, con base a Singapore, per un valore complessivo di circa 160 milioni di dollari, portando a 20 il totale dei velivoli ordinati da Aviation Plc dall’inizio del 2011.

Per tutti gli Atr Alenia Aermacchi realizza l’intera fusoliera, completamente equipaggiata e gli impennaggi di coda verticale ed orizzontale del velivolo, questi ultimi interamente realizzati in materiale composito. La fusoliera viene realizzata e assemblata nello stabilimento di Pomigliano d’Arco, nei pressi di Napoli, ed alcune delle parti che la compongono sono prodotte anche nello stabilimento di Nola (Na).

Gli impennaggi di coda sono realizzati ed assemblati nello stabilimento Alenia Aermacchi di Foggia, specializzato nelle lavorazioni in materiale composito. Inoltre, Alenia Aermacchi è responsabile delle modifiche, del supporto logistico e della realizzazione delle parti di ricambio delle componenti prodotte negli stabilimenti italiani.

Il programma ATR, sviluppato dalla joint venture paritetica costituita nei primi anni ’80 tra l'allora Aerospatiale francese, oggi EADS, e l'allora Aeritalia, oggi Alenia Aermacchi, rappresenta attualmente il principale successo mondiale nel settore dei velivoli regionali a turboelica di capacità tra i 50 e i 70 posti.

Atr, con base a Tolosa nel sud della Francia, commercializza due velivoli, l’Atr 42 a 50 posti e l’Atr 72 a 70 posti, che condividono la stessa ala, sezione di fusoliera, gli stessi sistemi di base e il cockpit, e rappresentano una soluzione di trasporto sicura ed economica per le rotte regionali grazie ad uno standard operativo impeccabile e ad un elevato livello di comfort all’interno della cabina.

Attualmente gli Atr volano con oltre 186 compagnie aeree in più di 90 paesi e ne sono stati ordinati oltre 1.200 in entrambe le versioni. A maggio scorso è stato consegnato alla compagnia spagnola Air Nostrum il 1000° Atr prodotto, un successo commerciale che dimostra la validità del progetto di base e la sua capacità di far fronte ai continui aggiornamenti tecnologici e sistemistici avvenuti negli anni per soddisfare le sempre più stringenti richieste dei vettori in termini di prestazioni operative, efficienza e economicità di servizio.

Nell’agosto 2011 è stato consegnato il primo Atr della nuova serie –600, caratterizzata da maggiore potenza, prestazioni più elevate, costi di manutenzione e consumo combustibile più bassi, una suite avionica di ultima generazione, cabine più confortevoli e ridotte emissioni CO2 per passeggero.

E’ giunta intanto a Torino, per iniziare l’assemblaggio finale, la fusoliera del primo esemplare di C-27J destinato alla Royal Australian Air Force.  La fusoliera, realizzata nello stabilimento di Capodichino (Napoli), ha raggiunto Torino-Caselle dopo un viaggio su gomma fino al porto di Napoli, poi su nave fino al porto di Genova, e nuovamente su gomma.

L’ordine australiano, relativo a 10 aerei, era stato siglato nell’ambito del programma US Foreing Military Sales, Joint Cargo Aircraft, lo scorso maggio.  I C-27J saranno utilizzati dalla RAAF per il trasporto tattico e sostituiranno in questo ruolo i bimotori Caribou che erano stati ritirati dal servizio nel 2009 dopo 45 anni di operazioni.  Il C-27J si integrerà perfettamente con la flotta dei velivoli da trasporto della Royal Australian Defence Force, inserendosi come capacità operativa tra i CH-47 Chinook e i C-130J Hercules.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento