Controlli contro il lavoro nero in tutta la Puglia: 98 imprese verbalizzate

Servizi in tutta la Puglia contro il lavoro nero da parte dei comandi provinciali della Guardia di Finanza, nell'ambito di una operazione disposta e coordinata dal comando regionale delle "fiamme gialle". Le attività di controllo si sono concentrate nei giorni 28 e 29 settembre

Servizi in tutta la Puglia contro il lavoro nero da parte dei comandi provinciali della Guardia di Finanza, nell'ambito di una operazione disposta e coordinata dal comando regionale delle "fiamme gialle". Le attività di controllo si sono concentrate nei giorni 28 e 29 settembre. In totale, nelle 48 ore in questione, gli interventi a tutela della legalità nel mercato del lavoro sono stati 197, nel corso dei quali sono stati scoperti 191 lavoratori impiegati totalmente “in nero”, mentre sono stati 16 i lavoratori la cui posizione è risultata irregolare, con i conseguenti verbali a carico di 89 datori di lavoro nel settore della piccola impresa. Sono 315 invece sono le posizioni lavorative ancora in fase di definizione, per le quali sono necessari ulteriori accertamenti.

"L’attività ispettiva, condotta trasversalmente nei confronti di numerose tipologie di imprese, ha evidenziato talune situazioni di particolare rilevanza; a titolo di esempio, si citano i casi di un salottificio ed una falegnameria dell’area murgiana, ove sono stati scoperti complessivamente 15 lavoratori in nero, il caso di due aziende tessili del Nord Barese - fa sapere la Guardia di Finanza - che impiegavano irregolarmente 17 lavoratori nell’attività di produzione di maglieria, il caso di un’azienda agricola dauna che impiegava in nero per la raccolta delle uve 8 lavoratori stranieri, nonchè l’individuazione di 10 addetti alla lavorazione della ceramica utilizzati in nero da un’azienda salentina dedita alla fabbricazione di prodotti per usi domestici ed ornamentali".

Dall’inizio dell’anno, nello specifico settore del mercato del lavoro, sono stati effettuati dai comandi locali delle "fiamme gialle" della Puglia 787 controlli su tutto il territorio regionale, con la scoperta di 1.076 lavoratori “in nero” e 384 lavoratori la cui posizione risultava comunque irregolare. Ben 481 i datori di lavoro verbalizzati.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Perché la finanza non controlla anche le "false partite IVA"? O questo non fa parte delle direttive impartite dal Ministero e dal Governo? Ah già... dimenticavo.....l'Europa campa grazie alla nostra IVA, visto che lo Stato italiano versa annualmente all'Europa un importo pari all'IVA generata dalla metà del proprio Prodotto Interno Lordo.

Notizie di oggi

  • Attualità

    Anno 2016, per efficienza amministrativa Brindisi penultima in Italia

  • Sport

    Sassari fa tre su tre: uscita di scena fra gli applausi per la Happy Casa

  • Cronaca

    Nuovamente danneggiata l'auto di una nostra collega. Indaga la Digos

  • Cronaca

    Il super teste: “Visioni di Maria, lotta con Satana e gemelli mai nati, truffa da 2 milioni di euro”

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento