Bilancio di previsione: "Approvazione entro 20 giorni o commissariamento"

Diffida della prefettura di Brindisi ai sindaci e ai consiglieri comunali di Brindisi, Carovigno, San Donaci, Cellino San Marco e Oria

BRINDISI – Venti giorni per l’approvazione del bilancio di previsione 2019: questo il termine, a decorrere da oggi (giovedì 11 aprile), che la prefettura di Brindisi ha dato ai Comuni inadempienti. La diffida riguarda le amministrazioni comumali di Brindisi, Oria, Carovigno, Cellino, San Marco e Oria.

Con decreto emesso lo scorso 25 gennaio, il ministero dell’interno aveva fissato al 31 marzo il termine ultimo per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2019. Decorsi 11 giorni da quella scadenza, il prefetto Umberto Guidato sollecita le amministrazioni che ancora non lo hanno fatto, a convocare i rispettivi consigli comunali, per tale adempimento.

Per quel che riguarda il Comune di Brindisi, la conferenza dei capigruppo, riunitasi nel pomeriggio odierno, ha deciso di convocare le assisi per il 2 maggio. 

“Decorso inutilmente il termine dei 20 giorni – si legge nel documento a firma di Guidato – si procederà alla nomina di un commissario per l’approvazione, in via sostitutiva, dello stesso bilancio di previsione e successivamente verrà avviata la procedura per lo scioglimento del consiglio comunale”.

Il prefetto affida inoltre ai segretari generali di ogni Comune il compito di notificare il provvedimento ai sindaci e a ciascun consigliere comunale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ineccepibile la diffida del Prefetto per la convocazione del Consiglio comunale relativamente all'approvazione del bilancio di previsione esercizio 2009 per gli Enti che ancora non abbiano provveduto e fra questi Brindisi. Estremamente corretto l'affidamento del compito al segretario generale di notifica della suddetta diffida a Sindaco e a ciascun componente l'Assemblea comunale. Non può sfuggire che in capo al vertice amministrativo dell'Ente grava la responsabilità di verifica normativa e di regolamento di contabilità sul termine previsto per la trasmissione degli atti completi da sottoporre all'esame dei consiglieri in relazione al provvedimento per il quale sono chiamati ad esprimersi. E' normale che dalle prime dichiarazioni rese da Sindaco ed Assessore al ramo siano ipotizzabili diverse richieste di chiarimenti in Aulla apparendo, per esempio, lapalissiana la dovuta spiegazione per effetto nel recente passato di riportati introiti mai incassati o di registrazione di poste attive per immobili non venduti. Brindisi, 11/04/2019 Franco Leoci

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Crociere, welcome ai turisti: 224mila euro per accoglienza e infopoint

  • settimana

    ln laboratorio si costruisce l'ulivo che resisterà alla Xylella

  • Cronaca

    Tre tonnellate di murici e piedi capra "clandestini" sul Tir dei mitili

  • Cronaca

    Lottizzazione abusiva sul ciglio di una "lama": denuncia e sequestro

I più letti della settimana

  • Buco nel muro per rapinare le Poste: ma li aspettavano i carabinieri

  • Assalto armato al supermercato Eurospin: caccia a due banditi

  • "Hanno fatto bene a Foggia che vi hanno sparato": denunciato per vilipendio

  • Aveva pistola, droga e banconote false: arrestato nel parcheggio Auchan

  • Comune di Brindisi, previste 58 assunzioni a tempo indeterminato

  • Auto travolge ciclista sul marciapiede: tre feriti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento