Gravissimi danni nelle campagne: "Un colpo al cuore a orticoltura e uliveti"

Nevica sul bagnato: dopo i danni gravi causati dagli eventi alluvionali, sulle colture orticole della provincia di Brindisi si abbatte anche l'effetto del gelo e della neve, che distruggono le produzioni o ne riducono di molto la qualità

BRINDISI – Nevica sul bagnato: dopo i danni gravi causati dagli eventi alluvionali, sulle colture orticole della provincia di Brindisi si abbatte anche l’effetto del gelo e della neve, che distruggono le produzioni o ne riducono di molto la qualità. Il bilancio lo faranno le associazioni di categoria degli agricoltori, sia a livello provinciale che a livello comunale, non appena sarà possibile effettuare sopralluoghi approfonditi nei vari territori della produzione ortofrutticola locale, ubicati proprio lungo la fascia costiera, quella dove si è abbattuta la perturbazione di queste ultime 48 ore.

neve ortaggi contrada albanesi (4)-2

Spiega l’agronomo brindisino Vincenzo Pugliese, a proposito dei danni al settore nel territorio del Comune di Brindisi (le foto si riferiscono alla situazione in Contrada Albanesi): “Tutti gli ortaggi che abbiamo in campagna (cicorie, cavoli, carciofi, rape, finocchi) non resistono a queste temperatura. Gli ortaggi freschi, al disotto dello zero congelano e nel momento in cui la neve si scioglie per l’effetto del sole, i tessuti diventano neri, in quanto gli aghi di ghiaccio lesionano le pareti cellulari delle cellule dei tessuti”.

neve ortaggi contrada albanesi (2)-2-2

"A quel punto gli ortaggi perdono tutto il loro contenuto, muoiono e diventano neri.  Sulle bancare