Aeronautica: accordo industriale tra Adler e due aziende di Carovigno

Il gruppo campano, secondo al mondo nei rivestimenti interni di veicoli, treni e navi, punta al mercato degli aeromobili

CAROVIGNO - Accordo industriale tra il gruppo Adler di Ottaviano, secondo costruttore mondiale nel settore dei rivestimenti interni in polimeri e materiali compositi di veicoli, treni, navi, e componentistica, con progetti di mercato anche in campo aeronautico, e due aziende della provincia di Brindisi, Cmc e iLabs, che operano rispettivamente nel settore delle strutture aeronautiche e in quello delle manutenzioni predittive (preventive, basate sul calcolo del tempo residuo prima di un guasto).

L’intesa prevede lo sviluppo nel settore aeronautico di attività con Cmc, azienda di Carovigno che fa parte del Distretto aerospaziale pugliese, con un impianto produttivo di 22.000 metri quadrati. Anche iLabs, come Cmc Srl, è insediata nella zona industriale di Carovigno, in Contrada Pagliarulo nei pressi della ex statale 16 per San Vito dei Normanni: è una start-up specializzata nella sensoristica wireless avanzata, applicata anche al settore delle tecnologie di manutenzione predictive.

Cmc Srl - Carovigno-2

Nel caso di Cmc, l’accordo significa proseguire un rapporto importante con Adler, consolidato nel tempo, e costituisce una concreta opportunità di sviluppo di nuove attività con le Divisioni Aerostrutture ed Elicotteri di Leonardo, che opera a Brindisi con un importante stabilimento a Sbitri. Seguento il tracciato delle strategie industriali di Leonardo Helicopters, recentemente Cmc ha avviato una propria attività anche in Polonia, dove opererà come subfornitore del grande stabilimento Pzl Swidnik, società controllata dallo stesso gruppo Leonardo. Cmc, superando difficoltà che avevano indotto l’azienda a chiedere la cassa integrazione per tutti i dipendenti, ha acquisito anche una commessa Boeing.

Riguardo l’altro aspetto della nuova joint-venture appulo-campana, è previsto che il gruppo di Scudieri acquisirà la maggioranza della società iLabs, la quale proprio nel campo delle tecnologie di manutenzione ha ideato e brevettato sistemi di monitoraggio impiegati non solo dalla stessa Adler, ma anche e da altri gruppi dell’automotive.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento