Irregolarità nei cantieri: denunciati 4 imprenditori, una sospensione

Nuovo servizio dei carabinieri del Nil: undici lavoratori irregolari e quattro in nero nelle sette aziende controllate

BRINDISI – Quindici lavoratori su 15 controllati erano in posizione irregolare (undici) oppure impiegati totalmente in nero (gli altri quattro). E’ il bilancio dei controlli condotti su sette aziende del territorio da parte dei carabinieri del nucleo (Nil) che opera presso l’Ispettorato del lavoro di Brindisi, nell’ambito dell'attività ispettiva sul fenomeno del lavoro sommerso e irregolare e di  verifica del rispetto della normativa di tutela della salute sui luoghi di lavoro, in uno scenario nazionale segnato da un numero impressionante di incidenti, molti dei quali mortali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In seguito a tali accertamenti, il Nil ha denunciato a piede libero quattro persone, responsabili, a vario titolo, di violazioni cui al decreto legislativo 81/2008 "Testo Unico Sicurezza nei luoghi di lavoro". Sono state elevate inoltre sanzioni amministrative per un importo totale di 15.700 euro, e contestate ammende per un totale di 30.300 euro. Inoltre, in un caso, i carabinieri del Nil hanno adottato il provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale in ottemperanza all’articolo 14 della stessa legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento