Il B787 si presenta. Anche a Grottaglie

GROTTAGLIE - Oggi 4 maggio è atterrato per la prima volta in Italia il Boeing 787 Dreamliner, sulla pista dell’aeroporto accanto allo stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie, dove viene realizzata una quota di produzione della fusoliera, che assieme alle parti di coda realizzate nella fabbrica di Foggia, assomma al 14% dell’intera struttura del velivolo. Oggi si è tenuta una presentazione riservata agli operatori commerciali del settore dell’aviazione civile, per illustrare caratteristiche e funzionalità di questo innovativo prodotto della tecnologia aerospaziale; domani invece è prevista una cerimonia con la partecipazione del management di Alenia Aermacchi e Boeing e la presenza del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e del presidente dell’ Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) Vito Riggio, oltre che dei mezzi di comunicazione

Il B787 Dreamliner a Grottaglie

GROTTAGLIE - Oggi 4 maggio è atterrato per la prima volta in Italia il Boeing 787 Dreamliner, sulla pista dell’aeroporto accanto allo stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie, dove viene realizzata una quota di produzione della fusoliera, che assieme alle parti di coda realizzate nella fabbrica di Foggia, assomma al 14% dell’intera struttura del velivolo. Oggi si è tenuta una presentazione riservata agli operatori commerciali del settore dell’aviazione civile, per illustrare caratteristiche e funzionalità di questo innovativo prodotto della tecnologia aerospaziale; domani invece è prevista una cerimonia con la partecipazione del management di Alenia Aermacchi e Boeing e la presenza del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e del presidente dell’ Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) Vito Riggio, oltre che dei mezzi di comunicazione

Il velivolo, un bimotore a fusoliera larga, eccezionalmente ha fatto l’ultima di una trentina di tappe intercontinentali “Dream Tour” in Puglia prima di ripartire direttamente per gli Usa. L’industria italiana, soprattutto quella pugliese, ha un ruolo significativo nella costruzione del 787 Dreamliner, in quanto dalla pista di Grottaglie, con il grande cargo Dreamlifter,  Alenia Aermacchi (società del gruppo Finmeccanica) invia le due sezioni di fusoliera realizzate a Grottaglie e lo stabilizzatore orizzontale realizzato a Foggia, direttamente negli Usa a Everett dove il B787 viene assemblato, con parti inviate da 50 aziende distribuite in varie parti del mondo. In Puglia, oltre ai due stabilimenti di Alenia Aermacchi situati a Grottaglie e Foggia, vi è anche un'altra grande azienda, Avio Spa,  che nel suo stabilimento di  Brindisi contribuisce alla realizzazione di parte della Turbina GEnx progettata dal partner storico General Electric.

Oltre la metà dell’aereo è costruita in fibra di carbonio (fusoliera ed ali), il resto è composto da alluminio (20 per cento), titanio (15 per cento), acciaio (10 per cento). Il Dreamliner 787 è più leggero, meno inquinante sia per il ridotto consumo di carburante che per il tipo di motori “ecologici” e silenziosi che lo sospingono. La leggerezza della fibra di carbonio consente al velivolo di consumare meno carburante e quindi, indirettamente, di rispettare l’equilibrio ambientale. Il rispetto e la tutela dell’ambiente sono tra le principali prospettive del progetto Boeing.

Il 787 Dreamliner applica tecnologie innovative ad un design nuovissimo. Le funzionalità avanzate di aumento dell'efficienza, semplificano la proprietà del velivolo e migliorano l'esperienza di viaggio aereo. Il 787 sta cambiando il modo in cui si vola e l'industria del trasporto aereo. Questo progetto può essere un’ottima occasione per la crescita del nostro territorio e per la creazione di nuovi posti di lavoro, riducendo la disoccupazione giovanile in possesso di adeguate qualifiche.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni europee: alle 12 affluenza del 12,44 per cento nel Brindisino

  • Cronaca

    Inseguimento nelle campagne si conclude con un'auto incendiata e una denuncia

  • Cronaca

    Caso Cucchi: lettera di minacce a una stazione dell'Arma di Brindisi

  • social

    Elezioni 2019: ecco come si vota

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

  • Furto nella stazione di servizio: in fuga con la cassetta dei contanti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento