In mille per 30 posti alla centrale Enel

BRINDISI - La centrale Enel Federico II di Cerano ha ospitato nelle giornate del 10, 11 e 12 marzo la prima fase delle selezioni che permetteranno l’assunzione di un massimo di trenta giovani brindisini presso l’impianto energetico.

La centrale Federico II di Cerano

BRINDISI - La centrale Enel Federico II di Cerano ha ospitato nelle giornate del 10, 11 e 12 marzo la prima fase delle selezioni che permetteranno l’assunzione di un massimo di trenta giovani brindisini presso l’impianto energetico.

Con queste nuove assunzioni il numero dei ragazzi e ragazze della provincia che recentemente sono entrati a far parte del team di tecnici specializzati della centrale Enel si attesterà intorno alle centoquaranta unità.

Più di mille giovanissimi, si sono cimentati con test volti a valutare aspetti tecnici e attitudinali. Dopo la verifica dei risultati dei test, si procederà con la seconda fase di selezione che prevede colloqui finalizzati a verificare i requisiti tecnico-specialistici dei candidati.

"L’interesse del territorio per l’opportunità di lavoro offerta da Enel all’interno di una delle più importanti realtà produttive italiane conferma le recenti indagini secondo le quali l’azienda energetica è ai primi posti tra quelle più ambite dai giovani che hanno da poco concluso gli studi e sono alla ricerca di lavoro", si legge nella nota dell'azienda sui test in corso a Brindisi.

 

 

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

  • Scu e droga, processo d’Appello: tutte le richieste di condanna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento