La Regione approva avviso da 68 milioni per le aree inquinate

Approvato dalla giunta regionale lo schema di avviso pubblico "Interventi per la bonifica di Aree inquinate", a valere sulle risorse del Por Fesr 2014-2020- Azione 6.2. Obiettivo dell'avviso è di agevolare e sostenere il disinquinamento

Approvato dalla giunta regionale  lo schema di avviso pubblico “Interventi per la bonifica di Aree inquinate”, a valere sulle risorse del Por Fesr 2014-2020- Azione 6.2. Obiettivo dell’avviso è di agevolare e sostenere il disinquinamento, la messa in sicurezza e il recupero delle aree inquinate e degradate del territorio regionale, anche in riferimento ai siti industriali dismessi ed ai siti con situazioni di criticità storica, costituiti principalmente dalle ex discariche Rsu esercite.

Gli scopi , più dettagliatamente, sono i seguenti.  Costruire un quadro generale conoscitivo dello stato di qualità ambientale di aree del territorio regionale; consentire una sensibile e consistente riduzione delle sostanze inquinanti e del rischio ambientale e sanitario associato; restituire agli usi legittimi i siti bonificati; agevolare la riconversione industriale e produttiva dei siti bonificati.

Dovrà essere garantito – è previsto dall’avviso -  l’utilizzo delle migliori tecniche disponibili. L’avviso avrà una dotazione finanziaria di 68.629.329,56 milioni di euro, ripartiti in base a tre tipologie. La Tipologia A: progettazione ed esecuzione di interventi di messa in sicurezza di emergenza, con eventuali misure di prevenzione dei siti interessati dalla presenza di sorgenti primarie, 24.344.225,56 euro.

Tipologia B : progettazione ed esecuzione di piani e analisi di rischio finalizzati  alla caratterizzazione di siti potenzialmente  contaminati , 3.477.746,51 euro.  Tipologia C : progettazione ed esecuzione di interventi di messa in sicurezza operativa, messa in sicurezza permanente e bonifica di aree contaminate, siti industriali dismessi, aree oggetto di discariche dismesse di rifiuti: 40.807.357,55 euro. Certamente l’avviso interessa fortemente sia il Comune che il Consorzio Asi di Brindisi.

“La giunta regionale di oggi ha approvato una deliberazione con cui destiniamo risorse importanti alla bonifica dei siti inquinati: attraverso un avviso pubblico rivolto alle amministrazioni e agli enti pubblici pugliesi intendiamo finanziare a valere sulle risorse dell’Azione 6.2 'Interventi per la bonifica di aree inquinate' - commenta l'assessore alla Qualità dell'ambiente, Domenico Santorsola -  per un importo pari a 68 milioni di euro, cui si aggiungono le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (Fsc) 2014-2020 relative al Patto per la Puglia - Settore Ambiente  pari a  70 milioni di euro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento