La Sea Cloud? Già vista quando c'era Giannini

BRINDISI - Non sono una novità assoluta per il porto di Brindisi alcune delle navi da crociera che vi faranno scalo nella stagione 2010. Lo fa notare il Propeller Club, sodalizio che mantiene costantemente un occhio critico sulle vicende della portualità locale.

La Sea Cloud e Luigi Giannini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BRINDISI - Non sono una novità assoluta per il porto di Brindisi alcune delle navi da crociera che vi faranno scalo nella stagione 2010. Lo fa notare il Propeller Club, sodalizio che mantiene costantemente un occhio critico sulle vicende della portualità locale. E a prova di ciò, ecco la foto che dimostra come la Sea Cloud sia stata anche oggetto di un accordo in passato tra l'armatore protempore e il predecessore di Giuseppe Giurgola al timone dell'Autorità portuale, Luigi Giannini. Sullo sfondo il veliero riconvertito da superyacht privato a vettore per confortevoli vacanze nel Mediterrano, e in primo piano l'amministratore della compagnia e l'ex numero uno dell'Authority.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento