La Sea Cloud? Già vista quando c'era Giannini

BRINDISI - Non sono una novità assoluta per il porto di Brindisi alcune delle navi da crociera che vi faranno scalo nella stagione 2010. Lo fa notare il Propeller Club, sodalizio che mantiene costantemente un occhio critico sulle vicende della portualità locale.

La Sea Cloud e Luigi Giannini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BRINDISI - Non sono una novità assoluta per il porto di Brindisi alcune delle navi da crociera che vi faranno scalo nella stagione 2010. Lo fa notare il Propeller Club, sodalizio che mantiene costantemente un occhio critico sulle vicende della portualità locale. E a prova di ciò, ecco la foto che dimostra come la Sea Cloud sia stata anche oggetto di un accordo in passato tra l'armatore protempore e il predecessore di Giuseppe Giurgola al timone dell'Autorità portuale, Luigi Giannini. Sullo sfondo il veliero riconvertito da superyacht privato a vettore per confortevoli vacanze nel Mediterrano, e in primo piano l'amministratore della compagnia e l'ex numero uno dell'Authority.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

Torna su
BrindisiReport è in caricamento