Crisi Dema, il Mise convoca Inps e parti sociali per venerdì

Si affronterà il 22 maggio in video conferenza la questione della ristrutturazione del debito con la previdenza pubblica

BRINDISI - Convocazione in video conferenza da parte del Ministero dello Sviluppo economico per la crisi Dema. L'avviso è stato diramato dal vice capo di gabinetto del Mise, Giorgio Sorial, a tutte le parti sociali e istituzionali interessate. L'appuntamento è per le ore 12 di venerdì 22 maggio. L'obiettivo è trovare un accordo comune per la ristrutturazione del debito di Dema, oggi controllata dal fondo di investimento anglo-americano ByBrook Capital, principale ostacolo per l'attuazione del nuovo piano industriale. Non a caso, in cima alla lista dei convocati c'é Inps, che al momento pare non intende accondiscendere ad una rateizzazione decennale della parte del debito Dema che riguarda la previdenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri convocati sono il Ministero delle Politiche sociali, la Regione Campania, la Regione Puglia (700 posti di lavoro distribuiti tra i due stabilimenti campani di Somma Vesuviana con 350 addetti, Benevento con circa 150 addetti, e Brindisi, con 215); ovviamente Dema, le segreterie nazionali e territoriali dei sindacati metalmeccanici Fiom, Fim, Uilm, Ugl, Fismic e Failms. Per il Mise ci sarà la sottosegretaria Alessandra Dodde. Dema opera nel settore delle costruzioni aeronautiche, ed ha già ottenuto da tutti i creditori la disponibilità alla ristrutturazione del debito, fatta eccezione per Inps che chiede una estinzione del dovuto entro un limite di cinque anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento