Cambio al vertice di Dema: Renato Vaghi anche presidente

Dimissioni per motivi personali dopo un anno di Fabrizio Giulianini. Gli subentra l'attuale amministratore delegato

lavoratori di Dema Brindisi

Cambio al vertice di Dema, l’azienda aerospaziale campana con sedi produttive a Somma Vesuviana, Paolisi e Brindisi: il presidente del consiglio di amministrazione Fabrizio Giulianini lascia la carica per motivi strettamente personali, fa sapere l’azienda. Il consiglio di amministrazione ha preso atto della decisione e ha nominato presidente l’attuale amministratore delegato, Renato Vaghi (nella foto sotto), che avrà al suo fianco i consiglieri Siro Taccani e Giulio Codacci Pisanelli.

Dema è attualmente impegnata a Brindisi in una vertenza seguita dalla Task force regionale lavoro, e dovrà presentare entro fine ottobre, secondo gli accordi presi in sede di incontri tecnici in veste di amministratore delegato da Renato Vaghi, un piano industriale per le società Dar e Dcm, nate dal fallimento di Gse e diventate parte del gruppo Dema, che ha rinunciato al piano di rilancio di Gse denominato Drago, ormai non più realizzabile, per vararne uno nuovo.

Renato Vaghi - Dema-2

L’ultimo incontro a Brindisi risale al 24 settembre, e in quella sede i sindacati hanno chiesto garanzie per il mantenimento dei livelli occupazionali. Stessa posizione quella del presidente della task force, leo caroli, che chiede a Dema di progettare una strategia espansiva. Attualmente le cento unità della Dar lavorano alle commesse che erano rimaste a Gse, mentre vivono una condizione di incertezza gli altri 80 operai e tecnici della Dcm, che sono stati posti in cassa integrazione.

Tornando alle dimissioni di Giulianini, il cda di dema ha fatto sapere che “impegni personali e professionali non gli consentono più di dedicarsi alla carica con la costanza, il tempo e il crescente impegno che egli ritiene dovuti”. Provenienti da importanti in carica in Finmeccanica e poi in Leonardo, Fabrizio Giulianini aveva assunto l’incarico in Dema nel luglio dello scorso anno in seguito all’ingresso nel capitale della società campana di Morgan Stanley e Bybrook.

Renato Vaghi, nuovo presidente e amministratore delegato, è stato ceo di Piaggio Aerospace, quindi con una carriera di lungo corso nel settore aerospaziale. Il riassetto dei vertici Dema non dovrebbe influire sulla soluzione dei problemi aperti a Brindisi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento