Ennesimo cambio di appalto con esuberi: la Fiom chiede incontro

Manutenzioni Cerano: sette lavoratori della ditta uscente Main pronti alla lotta. Deserta la prima riunione

BRINDISI – Ennesimo cambio di appalto con rischio di perdita di posti di lavoro, nel settore delle manutenzioni alla centrale Enel di Cerano. La Fiom Cgil denuncia oggi che sette degli dipendenti della ditta in uscita, la Main,  risultano in esubero rispetto ai piani delle tre imprese subentranti, ma solo una delle nuove appaltatrici si è presentata oggi all’incontro con il sindacato convocato in Confindustria: assenti le altre due, e la stessa Main.

Ciò rischia di inaspire gli animi, sottolinea il segretario della Fiom brindisina, Angelo Leo, e di innescare la solita guerra tra poveri in un territorio che non può certo permettersi riduzioni anche minime dell’occupazione nel settore industriale. I sette lavoratori in esubero non si rassegneranno ad essere espulsi dal posto di lavoro, e il sindacato sarà con loro.

Pertanto, prosegue Leo, la Fiom Cgil rinnova a tutte le parti l’invito a partecipare ad una nuova riunione, o presso Confindustria o presso la Cna, alla presenza di Enel, per affrontare la questione del riassorbimento delle sette unità considerate in esubero, che “non si rassegneranno certo ad un futuro da disoccupati” e sono pronte ad azioni di lotta.

Potrebbe interessarti

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

I più letti della settimana

  • Ritrovato il giovane mesagnese scomparso a Milano ad aprile scorso

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Tamponamento sulla superstrada: tre feriti, anche una bambina. Auto distrutte

  • Arriva l'ondata di caldo: ci salverà in parte il maestrale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento