Ormeggiatori occupano la sala giunta in Comune

BRINDISI – Mesi di silenzi e un contratto non rinnovato hanno esasperato il quattro ormeggiatori del porticciolo turistico di Brindisi a cui, dallo scorso autunno, non è stato rinnovato il contratto. Dopo anni di lavoro e il passaggio dalla società Bocca di Puglia, che gestisce la struttura turistica, alla Puli Brin ai quattro brindisini non è più stato rinnovato il contratto.

BRINDISI – Mesi di silenzi e un contratto non rinnovato hanno esasperato il quattro ormeggiatori del porticciolo turistico di Brindisi a cui, dallo scorso autunno, non è stato rinnovato il contratto. Dopo anni di lavoro e il passaggio dalla società Bocca di Puglia, che gestisce la struttura turistica, alla Puli Brin ai quattro brindisini non è più stato rinnovato il contratto: questa mattina nella prevista seduta del consiglio – poi rimandata a dopo le elezioni – proprio della loro situazione si sarebbe dovuto discutere in assise.

Invece ancora un rinvio ha esasperato gli animi. Con il supporto del sindacato Cobas, i quattro ormeggiatori hanno occupato la sala giunta fino a che non sono riusciti ad avere qualche garanzie. Per domani mattina infatti, è previsto un incontro con il vice sindaco Mauro D’Attis in cui si cercherà un impiego alternativo per loro. Due le opzioni al vaglio dell’amministrazione comunale: per i quattro ex ormeggiatori si profilo un ritorno nel porticciolo oppure un impiego presso la Multiservizi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento