giovedì, 24 aprile 16℃

Ostuni card: sconti per turisti “tassati”

OSTUNI - L'altra faccia della tassa di soggiorno: ecco la Ostuni card ed il servizio internet gratis in Piazza della Libertà e dintorni. L'era dell'imposta a carico dei vacanzieri di fatto è iniziata. Ufficialmente si parte il prossimo 1° luglio, data che segnerà l'entrata in vigore del "ticket" sui flussi turistici. Le tariffe: 1 euro per il pernottamento nei camping; 1,5 euro per pernottamento a persona negli alberghi da 1 a 3 stelle e nelle altre strutture extra alberghiere quali bed and breakfast, ostelli, case per ferie, affittacamere, case e appartamenti, agriturismi; 2 euro per pernottamento a persona negli alberghi a 4 stelle; e sempre 2 euro negli alberghi a 5 stelle.

N. Q.21 giugno 2012

OSTUNI - L'altra faccia della tassa di soggiorno: ecco la Ostuni card ed il servizio internet gratis in Piazza della Libertà e dintorni. L'era dell'imposta a carico dei vacanzieri di fatto è iniziata. Ufficialmente si parte il prossimo 1° luglio, data che segnerà l'entrata in vigore del "ticket" sui flussi turistici. Le tariffe: 1 euro per il pernottamento nei camping; 1,5 euro per pernottamento a persona negli alberghi da 1 a 3 stelle e nelle altre strutture extra alberghiere quali bed and breakfast, ostelli, case per ferie, affittacamere, case e appartamenti, agriturismi; 2 euro per pernottamento a persona negli alberghi a 4 stelle; e sempre 2 euro negli alberghi a 5 stelle.

La tassa riguarda tutti coloro che pernottano nel territorio del Comune di Ostuni, fino a un massimo di 5 notti consecutive anche se con alcune esenzioni come per esempio minori sotto i 12 anni, forze dell'ordine e diversamente abili.

In attesa dei riscontri effettivi, destinati a incidere sui bilanci del Comune, il sindaco della Città bianca Domenico Tanzarella e l'assessore alle Finanze, Angela Matarrese, hanno presentato stamane i riflessi positivi. A partire dai prossimi giorni sarà attiva l'inedita "Ostuni Card": carta dei servizi che consentirà al turista di beneficiare di una serie di sconti ed agevolazioni nella utilizzazione e fruizione delle strutture comunali (accesso al museo, teatro, piscina comunale etc) e nell'acquisto dei beni e servizi offerti dai privati (circa 170 imprese commerciali) che hanno accettato di aderire alla convenzione promossa dal Comune. Non solo. Sempre nei prossimi giorni sarà attivo attorno a Piazza della Libertà (con ipotesi di estensione sino alla villa comunale) il servizio di connessione gratuita ad internet in modalità wireless, previa autorizzazione degli utenti che ne dovessero fare richiesta.

Il Comune ha già accolto l'offerta proposta dalla Telecom Italia Spa, che prevede a carico dell'Ente il pagamento per il primo anno di un importo pari a 5.000 euro, per la copertura Wi Fi e l'assistenza tecnica. A partire dal secondo anno, il costo a carico del Comune si attesterà invece attorno alle 1000 euro annuali. Sempre nei prossimi giorni, infine, sarà istituto un servizio navetta tra la Città Bianca e le località marine, mentre è al vaglio la possibilità di istituire un servizio navetta che colleghi l'aeroporto di Brindisi con il centro urbano e la costa.

"Sin dal principio - spiegano il sindaco Domenico Tanzarella e l'assessore al Bilancio Angela Matarrese - abbiamo sostenuto che la tassa di soggiorno fosse una scelta obbligata che però avrebbe rappresentato una importante occasione per mantenere, migliorare e potenziare la nostra offerta turistica. E così sarà. Per mesi ci siamo confrontati con gli albergatori, accogliendo alcune richieste circa la modulazione dell'imposta di soggiorno e, soprattutto, avviando un importante dialogo affinché, attraverso la istituzione della tassa, sia possibile migliorare ulteriormente la nostra offerta turistica e la tutela del patrimonio ambientale e culturale che già, in questi anni, ha visto impegnata l'Amministrazione con notevoli risultati".

E proprio dal confronto con gli operatori del settore, sono maturate le prime iniziative, a partire dalla Carta dei servizi (Ostuni Card), che consentirà al turista di usufruire di buoni sconti ed agevolazioni nella utilizzazione e fruizione delle strutture comunali (50% per l'accesso al museo e al Parco archeologico, 50% Parco delle Dune, 50% Circolo tennis, 20% Cinema teatro Roma, 20% piscina comunale e centro Spa) e nell'acquisto dei beni e servizi offerti dai privati convenzionati, sino appunto all'istallazione del sistema wi-fi gratuito, in piazza della Libertà.

Ostuni
Ostuni card
sconti
tassa soggiorno
turisti

Commenti