"Rifare il Pug? Scelta inquietante di cui si risponderà ai cittadini e alla Corte dei Conti"

CEGLIE MESSAPICA - Non era mai successo prima, “nessuno dei Comuni della Puglia, ha mai declinato l’invito della Regione a indire la conferenza dei servizi salva-Pug”. Una ragione in più per definire “inquietante”, alla lettera, la scelta della amministrazione di Ceglie Messapica di buttare nel cestino della carta straccia sedici anni di lavoro e di attese per il Piano urbanistico generale. L’aggettivo è dell’assessore Angela Barbanente, e fa il paio con un annuncio: “Chiunque si ostini in una scelta tanto folle, dovrà assumersene le responsabilità, anche di fronte alla magistratura”.