Il ministro De Vincenti: "Pronti per il rilancio dell'area industriale di Brindisi"

Il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno ha partecipato a una riunione tecnica sul gap infrastrutturale dell'area industriale di Brindisi svoltosi oggi presso la sede del Consorzio Asi

BRINDISI – “La piattaforma logistica è lo strumento chiave per il rilancio dell’area industriale di Brindisi”. Il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, assicura che il governo è pronto a fare la sua parte per ridurre il gap infrastrutturale che penalizza le aziende di Brindisi.

VIDEO: LE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO

Ministro Claudio De Vincenti-2

Il ministro ha preso parte a una riunione tecnica che si è svolta oggi pomeriggio (26 maggio) presso la sede del Consorzio Asi, su iniziativa del presidente del Consorzio, Domenica Bianco. Erano presenti all’incontro le massime cariche istituzionali locali, fra cui l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, il prefetto di Brindisi, Annunziato Vardé, al suo ultimo impegno istituzionale prima di fare le valige per Brescia, il presidente della Provincia, il senatore Salvatore Tomaselli, la deputata Elisa Mariano, il questore, il presidente dell’Autorità di sistema dell’Adriatico meridionale e altri ancora.

VIDEO: LE DICHIARAZIONI DI DOMENICO BIANCO

“Dopo il patto per la Puglia – dichiara a BrindisiReport il presidente del Consorzio Asi, Domenico Bianco - puntiamo al patto per Brindisi. Perché partiamo dalla consapevolezza, condivisa anche dal governo, che i patti per la Puglia hanno visto soccombente Brindisi, con il suo gap infrastrutturale. Per questo presentiamo questo patto di otto progetti su quattro arre tematiche: i porto e la zona retroportuale, l’ambiente, la ricerca e la zona industriale. Si tratta in progetti in sinergia fra di loro, tutti funzionali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ministro ha ribadito il suo impegno “per verificare le condizioni di ripresa dell’area industriale di Brindisi”. “Ci sarà un accordo istituzionale – prosegue De Vincenti - che adesso dobbiamo costruire. Siamo all’inizio di questo percorso. Quello a cui puntiamo è un accordo con le istituzioni locali che consenta di dare prospettive concrete alla ripresa dell’area industriale brindisina”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

  • Carovigno, imprenditore dona buoni spesa da 30 euro per persone in difficoltà

Torna su
BrindisiReport è in caricamento