Jindal Brindisi, la Cgil firma l'accordo sul premio di risultato

Inoltre la Filctem sollecita la Regione Puglia a concludere l'iter dell'accordo di programma sui nuovi investimenti

Il sito produttivo Jindal di Brindisi

BRINDISI – lunedì scorso si è svolta si è svolta in azienda l’assemblea dei lavoratori iscritti alla Filctem Cgil della Jindal Films Europe Brindisi, con la partecipazione del segretario territoriale della categoria Antonio Frattini, per discutere lo stato delle relazioni sindacali e di situazioni che la stessa Filctem ritiene possano “compromettere in maniera incomprensibile il futuro dei lavoratori dello stabilimento di Brindisi”.  

L’assemblea degli iscritti – aggiunge la Cgil - si è resa necessaria, inoltre, per illustrare discutere validare l’ipotesi di accordo sul premio di risultato 2019, e dopo una approfondita discussione di merito su vari aspetti, è stato dato il mandato al componente della Rsu della Filctem di firmare in via definitiva l’accordo. Nel corso dei lavori sono stati riproposti, ai lavoratori, i contenuti dell’incontro sindacale unitario svolto con i vertici di Jindal, nel quale furono dettagliati gli investimenti di circa 50 milioni di euro, 11,9 rivenienti da Fondi Europei, riassunti gli impegni contenuti nel contratto di programma sottoscritto con la Regione Puglia e a conclusione dell’incontro si visitarono gli impianti del nuovo sito produttivo realizzato.

“Tali ingenti investimenti hanno permesso l’introduzione di nuove linee di produzione, la realizzazione di uno stabilimento innovativo, che si aggiunge a quello esistente, l’incremento del numero degli addetti – elenca la Filctem Cgil - e la piena valorizzazione delle professionalità, condizione che ha portato alla progressiva crescita dei volumi produttivi e del know-how sul mercato. In questo percorso diventa ora è necessario procedere alla stabilizzazione di tutti i lavoratori introdotti nel ciclo produttivo”.

Perciò la Filctem si augura che la Regione Puglia possa “definire la chiusura formale dell’intero iter del contratto di programma sottoscritto. Questa condizione diventa fondamentale per permettere la convocazione presso Confindustria Brindisi del tavolo di confronto, con azienda e segreterie sindacali territoriali e nazionali, sull’investimento realizzato e sui futuri piani industriali di uno stabilimento all’avanguardia, per rilanciare e potenziare a Brindisi il settore industriale della gomma plastica”.  

“I lavoratori dello stabilimento di Brindisi ritengono importantissimo che il sindacato riproponga con convinzione ai vertici di Jindal Films Europe e alla Regione Puglia, l’opportunità ipotizzata all’epoca del primo contratto di programma di un successivo investimento, accompagnato da un nuovo accordo di programma, per il raddoppio del sito di produzione già realizzato questa opportunità porterebbe a Brindisi nuova occupazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento