Elicotteri e delocalizzazioni, Leonardo rassicura ancora i sindacati

Incontro nazionale a Roma. Ma Fiom, Fim e Uilm chiedono un vertice con l'azienda nel sito di Brindisi su turn-over e commesse

Il trend di carichi di lavoro e disponibilità dello stabilimento Leonardo Elicotteri di Brindisi

BRINDISI - Venerdì 12 aprile 2019 presso la sede di Confindustria nazionale a Roma, si e tenuto il tavolo tra la divisione Helicopter Leonardo rappresentata dall'intero staff nazionale e territoriale con a capo l'amministratore delegato Gian Piero Cutillo e il capo delle risorse umane Gianluca Orefice. Per Fiom, Fim e Uilm erano presenti i dirigenti nazionali, i segretari generali territoriali e le Rsu di sito. Il bilancio 2018 per La Leonardo visionato con decine di slide, è risultato più che positivo, sia in termini di fatturato, di produzione, di carichi di lavoro e di aggressione del mercato globale nella vendita e dell'affitto elicotteristico sia civile che militare.

Le previsioni per il 2019 godono più o meno dello stesso ottimismo. Tuttavia pur apprezzando questi dati positivi, il sindacato ha posto delle domande precise circa le preoccupazioni nutrite dalle maestranze brindisine, per il mancato turnover dei lavoratori andati in pensione. Sul timore che molte delle lavorazioni che potrebbero far crescere e sviluppare in termini occupazionali lo stabilimento brindisino, siano invece dirottate verso la Polonia (dove opera il grande sito produttivo della Pzl – Swidnik, azienda controllata da Leonardo).

Fondate preoccupazioni, queste, per le maestranze ma molto meno per l'azienda, annota Angelo Leo, segretario provinciale Fiom Cgil di Brindisi, e che nelle passate settimane sono state la ragione di una giornata di sciopero di 8 ore con blocco dello straordinario. Alle domande poste per la Fiom nazionale da Claudio Gonzato e per le Rsu di sito da Carmine Camposeo, i vertici aziendali hanno ancora una volta risposto che la Polonia non rappresenta un pericolo per il nostro sito.

Cutillo, senza fare promesse, ha dichiarato l'intenzione della Leonardo di rafforzare i carichi di lavoro e di aprire da subito un tavolo di discussione tra azienda ed Rsu a Brindisi. Pertanto la segreteria della Fiom, per lunedì mattina 15 aprile si è data appuntamento nella sede della Cgil con i delegati dello stabilimento di Leonardo Elicotteri per informare, esaminare e studiare un piano di proposte sindacali in difesa della occupazione e dello sviluppo dello stabilimento brindisino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E' come se il medico ti dicesse: Non preoccuparti, hai una salute eccellente, e starai benissimo fino a che il tumore maligno che hai ti avrà stroncato definitivamente. Creperai sano come un pesce….." Che qualcuno cerchi di dartela a bere è normale, persino legittimo: grave invece è bersela….. Boh, dove c'è gusto non c'è perdenza…..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Crociere, welcome ai turisti: 224mila euro per accoglienza e infopoint

  • settimana

    ln laboratorio si costruisce l'ulivo che resisterà alla Xylella

  • Cronaca

    Tre tonnellate di murici e piedi capra "clandestini" sul Tir dei mitili

  • Cronaca

    Lottizzazione abusiva sul ciglio di una "lama": denuncia e sequestro

I più letti della settimana

  • Buco nel muro per rapinare le Poste: ma li aspettavano i carabinieri

  • Assalto armato al supermercato Eurospin: caccia a due banditi

  • "Hanno fatto bene a Foggia che vi hanno sparato": denunciato per vilipendio

  • Aveva pistola, droga e banconote false: arrestato nel parcheggio Auchan

  • Comune di Brindisi, previste 58 assunzioni a tempo indeterminato

  • Auto travolge ciclista sul marciapiede: tre feriti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento