Il sottosegretario Durigon a Brindisi: sul tavolo anche la vertenza Ecotecnica

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Si è parlato anche della questione riguardante i dipendenti della ditta Ecotecnica a rischio licenziamento per una controversa interpretazione della legge 231/2001, nel corso di un vertice con il sottosegretario del ministero al Lavoro e alle Politiche sociali, Claudio Durigon, che si è svolto stamattina (venerdì 7 giugno) presso la prefettura di Brindisi, in presenza anche dei tecnici del ministero per lo Sviluppo Economico.

Riunione con il sottosegretario Durigon in prefettura-2

Durigon, già a Brindisi un paio di settimane fa, ha ascoltato le istanze provenienti dalle organizzazioni sindacali, dalle associazioni datoriali e dalle istituzioni locali.

Lavoratori Ecotecnica in piazza Santa Teresa-2

Le tematiche affrontate rientrano nell’ambito della crisi economica e occupazionale che sta attraversando il territorio, con le aziende metalmeccaniche sempre più in difficoltà, il settore aerospaziale che attraversa una fase delicata, il fallimento del Mercatone uno e altre varie vertenze.

Striscione lavoratori Ecotecnica-2

Il sottosegretario era atteso all’esterno della prefettura da una delegazione di lavoratori dell’Ecotecnica.  Come noto, la società ha sospeso 13 lavoratori gravati da datati precedenti penali tali da poter determinare, secondo la società, l’eventuale emissione della interdittiva antimafia, in base alla legge 231/2001. A tal proposito Durigon ha manifestato l’intenzione di dare una risposta anche a questi lavoratori, il cui posto di lavoro è minacciato da “una legge particolare che va reinserita nel contesto normativo”, afferma il sottosegretario. 

Potrebbe Interessarti

  • Tentato suicidio, zona bloccata: mediazione in atto

  • San Pietro Vernotico, sette indagati: sindaco ai domiciliari

  • Arrestato sulla nave da crociera: indagato per rapina

  • Auto in tilt: parte da sola, si incendia e finisce contro una facciata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento