D'Errico: "Tra candidatura e partito, scelgo il partito"

Nei giorni scorsi ho avuto, da più parti, l'invito a candidarmi per il Partito Democratico come consigliere per le prossime amministrative del 5 giugno. In alcuni casi gli inviti sono stati affettuosamente insistenti

Sulle candidature a Brindisi riceviamo e pubblichiamo una lettera di Cristiano D'Errico, dirigente provinciale del Pd, che sceglie il partito e non entrerà nella lista dei democratici .

Nei giorni scorsi ho avuto, da più parti, l’invito a candidarmi per il Partito Democratico come consigliere per le prossime amministrative del 5 giugno. In alcuni casi gli inviti sono stati affettuosamente insistenti. La tentazione di accettare è stata forte. Ho immaginato di poter dare un contributo alla futura amministrazione per uscire dalla palude in cui è sprofondata grazie ad anni di malgoverno; gli ultimi quelli dell’amministrazione Consales.

Tuttavia, tra un’eventuale incarico istituzionale nell’assise comunale e l’impegno di appassionato militante e dirigente del PD, ho scelto di continuare il lavoro iniziato da qualche anno per ricostruire un partito spossato, anche dalle ultime vicende giudiziarie e dalla pervicacia di chi ha continuato a non riconoscere i grossolani errori commessi.

Il PD di Brindisi, ancora oggi commissariato, ha perso negli anni la sua attrattività verso militanti e verso quegli elettori che fino a qualche tempo fa hanno costituito la spina dorsale del partito stesso, per sostituirli con voti interessati o niente affatto consapevoli.

La rinuncia alla candidatura non significa disimpegno; al contrario, piena consapevolezza che un eventuale responsabilità come consigliere sarebbe inconciliabile con la dedizione totalizzante necessaria per contribuire a rigenerare il partito; per farlo ritornare ad essere il partito delle donne e degli uomini che ancora si spendono per una città migliore; ma purtroppo non più in un partito che è diventato autoreferenziale; pieno di iscritti ma con poche energie ed ancor meno idee.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le prossime elezioni amministrative il mio impegno sarà comunque pieno, per le donne e gli uomini del PD che si cimenteranno il 5 giugno. Spero di poter contribuire, con la partecipazione di chi ancora crede nel valore e nel significato dell’impegno civile, di dirigenti e militanti, a ricostruire a Brindisi il Dna originario del partito, manipolato in questi anni da personalismi ed opportunismi. Ognuno di noi sceglie le proprie priorità; la mia è questa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento