Alvaro Soler a Brindisi: concerto il 27 settembre in piazzale Lenio Flacco

Lo spettacolo del famosissimo cantautore spagnolo è voluto dalla Regione Puglia, d’intesa con il Comune di Brindisi

BRINDISI - La data del grande evento è stata decisa. Alvaro Soler si esibirà a Brindisi il prossimo 27 settembre. Il re spagnolo del Pop infiammerà piazzale Lenio Flacco con i cavalli di battaglia del suo repertorio. Voluto dalla Regione Puglia, d’intesa con il Comune di Brindisi, il concerto richiamerà nel porto di Brindisi migliaia di giovani. La location è già stata testata lo scorso 7 luglio, in occasione della tappa brindisina del tour “Radionorba-Battiti live”.

I fan del cantautore iberico arriveranno a frotte da tutta la regione. Per l’occasione verrà con ogni probabilità riproposto il dispositivo di sicurezza già adottato la sera di Battiti Live, con limitazioni al traffico veicolare nel centro cittadino. 

Soler è un idolo per milioni di giovani. Nato 28 anni fa a Barcellona, ha avuto la sua prima ribalta a 17 anni, al talent show tu “Tu’ si que vales”, con il gruppo Urban Lights.  Dopo la laurea in Design industriale conseguita a Barcellona, ha ottenuto il suo primo exploit nel 2015, con il singolo il singolo El mismo sol. Da allora ha inanellato una serie di hit, fra cui i brani Agosto, Sofia, Elia. Nel 2016 ha anche partecipato al talent show italiano X Factor.

Nonostante il successo internazionale, Soler non si atteggia a divo. Tutt’altro. Basti ricordare che nell’estate 2015 ringraziò con un video pubblicato sul suo profilo Instagram da 1,1 milioni di follower una coppia che gli diede un passaggio in auto verso il centro di Brindisi, dopo un pomeriggio trascorso sul litorale, alla vigilia di un concerto a Gallipoli. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento