mercoledì, 23 aprile 15℃

Carofiglio stasera a Ostuni

OSTUNI - Gianrico Carofiglio sarà l'ospite del quinto appuntamento con la XVI edizione della rassegna letteraria "Un emozione chiamata libro" in programma questa sera alle ore 21 nel Chiostro di Palazzo San Francesco. Lo scrittore barese presenterà il suo ultimo libro "Il silenzio dell'onda" (Rizzoli) e dialogherà con la giornalista Anna Maria Mori, con il Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e con il pubblico del Chiostro San Francesco.

Brindisi Report29 luglio 2012

OSTUNI - Gianrico Carofiglio sarà l'ospite del quinto appuntamento con la XVI edizione della rassegna letteraria "Un emozione chiamata libro" in programma questa sera alle ore 21 nel Chiostro di Palazzo San Francesco. Lo scrittore barese presenterà il suo ultimo libro "Il silenzio dell'onda" (Rizzoli) e dialogherà con la giornalista Anna Maria Mori, con il Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e con il pubblico del Chiostro San Francesco.

"Il silenzio dell'onda" è un libro sui padri e sui figli, e propone una narrazione partecipe, serrata e struggente. Uno spot che illumina le assenze e le fragilità di tutti. La storia è quella di Roberto Marias, che da mesi, due volte la settimana, attraversa a piedi il centro di Roma per raggiungere lo studio di uno psichiatra. Si siede davanti a lui, e spesso rimane in silenzio. Talvolta i ricordi affiorano. E lo riportano al tempo in cui lui e suo padre affrontavano le onde dell'oceano sulla tavola da surf.

Ricordi che lo riportano agli anni rischiosi del suo lavoro di agente sotto copertura, quando ha conosciuto il cinismo, la corruzione, l'orrore. Fuori, ma anche dentro di sé. Le parole del dottore, le passeggiate ipnotiche in una Roma che lentamente si svela ai suoi occhi, l'incontro con Emma, come lui danneggiata dall'indicibilità della colpa, gli permettono di tornare lentamente in superficie. E quando un giorno Giacomo gli chiede aiuto contro i suoi incubi di undicenne, Roberto scopre una strada di riscatto e di rinascita.

Gianrico Carofiglio è nato a Bari, è magistrato e senatore della Repubblica, ma nei risvolti di copertina dei suoi libri tiene a presentarsi unicamente nella veste di scrittore: "Il passato è una terra straniera"(2004), il graphic novel "Cacciatori nelle tenebre" (2007) con il fratello Francesco, la raccolta di racconti "Non esiste saggezza", il saggio "La manomissione delle parole" (2010), il ciclo di romanzi dell'avvocato Guerrieri sono i suoi successi, tradotti in ventiquattro lingue.

Un'emozione chiamata libro è curata dalla giornalista Anna Maria Mori in collaborazione con l'assessorato alla cultura del Comune. La manifestazione può contare sul contributo della Regione Puglia e sulla sponsorizzazione della Scaffsystem e della Bottega del Libro. Il sesto appuntamento con Un'emozione chiamata libro è in programma lunedì 30 luglio alle ore 21 quando nel Chiostro San Francesco arriverà Veronica Pivetti con il suo "Ho smesso di pianegere (Mondadori)".

Commenti