Finardi alla Notte Ercolana

Finardi alla Notte Ercolana

La locandina della Notte Ercolana

ERCHIE - Giunge alla sua quinta edizione la notte ercolana, una delle manifestazioni più attese tra quelle inserite nel programma dell'estate ercolana, organizzate dalla locale Pro Loco, in collaborazione con il Comune e con il consigliere delegato a Sport, Turismo e Spettacolo Fedele Gentro. Ben cinquanta il numero di associazioni e commercianti che parteciperanno all'edizione in programma questa sera e decine gli spettacoli che animeranno ogni angolo del centro.

Il momento più atteso della manifestazione è sicuramente il concerto di Eugenio Finardi, in piazza Umberto I° alle ore 23.30, realizzato grazie al contributo della Cassa Rurale e artigiana di Erchie.

Nel corso della serata sarà aperta la mostra fotografica dei primi lavori frutto del progetto "Diphotos", candidato dall'assessorato alle Politiche Comunitarie e cofinanziato dal Pogramma Settoriale Grundtvig. Il progetto mira a favorire l'incontro intergenerazionale e all'attenuazione del divario esistente tra vecchia e nuova generazione nell'uso della fotografia digitale.

La manifestazione intende coinvolgere l'intero paese ed in particolare il centro storico che sarà animato da spettacoli teatrali, artisti da strada e vari generi musicali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Spari e tentata estorsione a un imprenditore agricolo: arrestato dalla Mobile

    • Cronaca

      Cambi di appalto: nuova protesta a Cerano. Entrano solo i turnisti

    • Cronaca

      Auto in fiamme a Brindisi: la polizia insegue uno scooter sospetto

    • Cronaca

      Sciame di api al rione Commenda: intervengono apicoltore e vigili del fuoco

    I più letti della settimana

    • Il lungo weekend della Liberazione: concerti, feste e divertimento per tutti

    • Festa del carciofo a Mesagne, tra degustazioni e confronto

    • Ambiente, salute e alimentazione: lezione-conferenza a Ostuni

      Torna su
      BrindisiReport è in caricamento