Mesagne, comincia la stagione teatrale

MESAGNE - La Residenza Teatrale - Teatro Comunale di Mesagne avvia la lunga stagione dei racconti con Il più grande pianista degli Oceani e L’ultimo Lupo Del Salento.

La Grande Foresta (ph Lucia Baldini)

MESAGNE - La Residenza Teatrale -  Teatro Comunale di Mesagne avvia la lunga stagione dei racconti con Il più grande pianista degli Oceani e L’ultimo Lupo Del Salento: due storie per aprire il progetto artistico di Memoria Migrante. Questa settimana i primi appuntamenti del progetto artistico della Cooperativa Thalassia finanziato dalla Regione Puglia con fondi europei (Fesr 2007/2013) e attuato con il Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con il Comune di Mesagne.

“Ci sono storie che, pur parlando di altre vite, di uomini e donne di altri tempi e altri luoghi -spesso immaginari gli uni e gli altri - ci raccontano di noi, del nostro tempo, ci parlano al cuore e alla testa, ci svelano e ci rivelano; storie che ci entrano sotto la pelle e nelle pieghe dell’anima”. Comincia da qui la Stagione Teatrale della Residenza Teatrale di Mesagne, una residenza artistica con una particolare passione e predilezione per le storie, il racconto orale, l’antica magia dell’incontro delle anime in una storia, che sia quella di Novecento, il più grande pianista che abbia mai solcato l’Oceano, o quella del lupo che insegnò ad un bambino tutta la meraviglia e l’immortalità della vita e della natura.

La cooperativa Thalassia presenta i primi spettacoli, nella convinzione che quando sembra che tutto vada male, allora sia davvero arrivato il momento di andare al teatro. Il centro artistico del progetto è il Teatro Comunale di Mesagne che questa settimana ospita due spettacoli. Si comincia venerdì 22 marzo 2013, ore 21, con lo spettacolo della Compagnia “Uthopia/tra Cielo e Terra” dal titolo Reading Novecento, un reading letterario da Novecento di Alessandro Baricco di e con Ciro Masella, primo appuntamento della Stagione serale di narrazione.

Domenica 24 marzo, invece, ore 17, tornano a Mesagne Le Domeniche del Teatro e si comincia proprio da una storia della Compagnia Residente, La Grande Foresta, uno spettacolo per grandi e bambini di Francesco Niccolini e Luigi D'Elia, interpretato e costruito da Luigi D'Elia. La Grande Foresta è la prima di cinque domeniche che ospiteranno a Mesagne davvero il meglio del Teatro per l’Infanzia della scena pugliese.

E’ possibile prenotare il proprio posto in anticipo telefonicamente al numero del botteghino: 331/3477311. Programmi completi sul sito: www.cooperativathalassia.it. Memoria Migrante, il progetto di Residenza Teatrale della Cooperativa Thalassia è finanziato dalla Regione Puglia con fondi europei (Fesr 2007/2013) e attuato con il Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con il Comune di Mesagne.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento