Semifinali del Premio nazionale Arti

CEGLIE MESSAPICA - Il 29 e 30 maggio prossimi a Ceglie Messapica nel Teatro Comunale (dalle ore 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 20) si svolgeranno le selezioni eliminatorie e semifinali del Premio Nazionale delle Arti organizzato dal Miur sezione canto Lirico, a cui partecipano studenti che hanno già superato audizioni interne alle singole Istituzioni di appartenenza.

Tito Schipa

CEGLIE MESSAPICA - Il 29 e 30 maggio prossimi a Ceglie Messapica nel Teatro Comunale (dalle ore 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 20) si svolgeranno le selezioni eliminatorie e semifinali del Premio Nazionale delle Arti organizzato dal Miur sezione canto Lirico, a cui partecipano studenti che hanno già superato audizioni interne alle singole Istituzioni di appartenenza.

Venerdì 1° giugno (alle ore 21) nel Teatro Politeama Greco di Lecce, si terrà invece la Prova Finale della IX Edizione del Premio Nazionale delle Arti -sezione Canto Lirico in cui i candidati provenienti dalle varie Istituzioni Afam italiane, si sfideranno per aggiudicarsi il Primo Premio, alla presenza del Direttore Generale del Miur, Giorgio Civello. Saranno accompagnati dall' Orchestra Sinfonica Ico di Lecce diretta per l'occasione da Giovanni Pellegrini, docente al Conservatorio leccese.

La Commissione, costituita dal tenore Nicola Martinucci, dall'Agente Artistico Filippo Militano, dal regista Michele Mirabella, dal Direttore d'Orchestra Marcello Panni, dal Direttore Artistico del Festival Valle d'Itria, Alberto Triola e dal funzionario ministeriale Roberto Morese, giudicherà i 40 concorrenti provenienti da vari Conservatori italiani. Giunto ormai alla IX edizione, il Concorso muove dall'idea che, sebbene la formula sia quella di un concorso con un vincitore, mira a riunire in una serie di performances le più interessanti realtà artistiche dei Conservatori italiani.

"Nella gran parte dei casi - spiega il maestro Pierluigi Camicia, Direttore del Conservatorio Tito Schipa di Lecce - superare questa selezione significa avere delle grosse credenziali per essere inseriti nelle stagioni concertistiche e manifestazioni di interesse nazionale e quindi la possibilità di poter fare il musicista di professione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Portare la sezione Canto Lirico del "Premio Nazionale delle Arti a Ceglie Messapica e a Lecce - ha dichiarato da parte sua Nicola Ciracì, presidente del CdA del Conservatorio di Musica Tito Schipa - è un importante riconoscimento al nostro territorio e alle attività di eccellenza portate avanti dal nostro Conservatorio, nel segno di una sempre maggiore vicinanza dei giovani alla musica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

Torna su
BrindisiReport è in caricamento