Teatro, premio ai talenti amatoriali

SAN VITO DEI NORMANNI – Sarà una serata tutta dedicata al teatro e l’arte di essere teatranti. Domenica 23 ottobre avrà luogo presso l’Ex Fadda – Officina del Sapere di San Vito, la premiazione del concorso riservato a compagnie amatoriali “I Premio Dardagnam”. L’evento avrà inizio alle ore 20 e segnerà la tappa conclusiva della rassegna estiva che ha visto protagoniste le compagnie teatrali Aria ti mari – Brindisi, Mino di Maggio – Torre S. Susanna, Talenti nascosti – Torre S. Susanna, e Li suscitati – San Vito dei Normanni.

Locandina

SAN VITO DEI NORMANNISarà una serata tutta dedicata al teatro e l’arte di essere teatranti. Domenica 23 ottobre avrà luogo presso l’Ex Fadda – Officina del Sapere di San Vito, la premiazione del concorso riservato a compagnie amatoriali “I Premio Dardagnam”. L’evento avrà inizio alle ore 20 e segnerà la tappa conclusiva della rassegna estiva che ha visto protagoniste le compagnie teatrali Aria ti mari – Brindisi, Mino di Maggio – Torre S. Susanna, Talenti nascosti – Torre S. Susanna, e Li suscitati – San Vito dei Normanni.

Nel corso della serata la giuria premierà la migliore compagnia ed un ulteriore riconoscimento sarà riservato al migliore attore e alla migliore regia. In collaborazione con l’azienda agricola Valle dell’Asso di Galatina, è prevista la degustazione di prodotti tipici locali, accompagnati da un ottimo vino. Inoltre sarà presentato al pubblico il mensile di informazione di San Vito, Carovigno, Latiano, Mesagne, Oria e San Michele Salentino  “Occhio Magazine” che torna nelle edicole con una nuova veste grafica ed una nuova direzione.

Una serata tutta all’insegna del teatro che vanterà, inoltre, lo speciale contributo dell’attore Massimo Zaccaria con lo spettacolo “La Cisterna”, una produzione Mana Chuma Teatro (RC), Finalista Premio scenario per Ustica 2009 per la regia di Salvatore Arena. La storia prende le mosse da un pagina amara di cronaca locale che nel marzo 2008 ha visto cinque lavoratori perdere la vita nella strage del Truck center di Molfetta.

“La cisterna” è la storia di un uomo in una piazza del Sud del mondo che grida al cielo il suo dolore; Pinuccio anni addietro lavorava in una rimessa lavaggio. Un compagno cade dentro la cisterna al cui interno ci sono vapori di zolfo, non ha scampo, così come non hanno scampo gli altri tre suoi compagni intervenuti per aiutarlo. Un Giufà pugliese contro voglia, suo malgrado. Pinuccio vuole che il nastro del tempo si riavvolga, vuole cancellare dalla sua testa il ricordo, il senso di colpa per la morte dei suoi amici. Vorrebbe entrare nella cisterna e salvarli tutti. Invece le cose che sono avvenute rimangono lì, come un’immagine riflessa dentro l’acqua. L’ingresso alla serata è gratuito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Anziani investiti e uomo colto da malore: momenti di paura in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento