Tutto pronto per l’avvio dei Mercati della Terra e del Mare di Torre Guaceto.

Appuntamento da domani e per 3 giorni, a partire dalle 19.30 e fino alle 24, presso il giardino del centro visite della Riserva

Da domani e per 3 giorni, a partire dalle 19.30 e fino alle 24, il giardino del centro visite della Riserva, Al Gawsit, presso la borgata di Serranova, ospiterà i produttori virtuosi del territorio e la cucina di strada, oltre 30 stand con il meglio dell’offerta produttiva e culinaria pugliese.

Dalle 19.30 alle 21.30, ancora ogni sera, invece, avranno luogo le attività didattiche dedicate ai bambini a cura degli operatori della cooperativa Thalassia. 

Domani, 9 agosto, alle 21 si celebrerà l’inaugurazione della kermesse alla presenza del presidente del Consorzio di Torre Guaceto, Corrado Tarantino, e dei rappresentanti degli enti territoriali. Alle 21.30 inizierà la festa vera e propria festa con lo spettacolo de “I Taricata” presso il giardino botanico. Pizzica di terra e d’acqua dolce, tipica di Torre Guaceto, un viaggio coinvolgente nei canti e nelle danze popolari dell’Alto Salento e del Mediterraneo. Le sinfonie dell’antica e nuova tradizione faranno da colonna sonora agli incontri e alle degustazioni dei Mercati.

Sabato 10, alle 21.30, arriverà il momento dell’approfondimento sul rapporto che lega il cibo all’ambiente e sulla necessità di mangiare con consapevolezza. Presso l’anfiteatro del centro visite Al Gawsit, si discuterà di quanto le scelte alimentari quotidiane abbiano un pesante impatto sugli ecosistemi e siano strettamente collegate ai cambiamenti climatici. 

Interverranno: Giovanni Coppini, direttore della divisione OPA (Ocean Predictions and Applications) Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici; 

Francesco Sottile, membro del Comitato esecutivo nazionale di Slow Food Italia;

Mbaye Diongue, sindacalista ed attivista per i diritti dei lavoratori agricoli.

Domenica 11, ancora alla 21.30, invece, si aprirà il laboratorio del gusto: “I grani antichi, gli oli identitari e i formaggi naturali”. Nell’era della globalizzazione e dello sfruttamento ormai non più tollerabile dell’ambiente, si avverte forte la necessità di tornare all’agricoltura amica della natura, biodiversificata e socialmente giusta del passato. Durante la degustazione dei prodotti “Buoni, Puliti e Giusti”, presso l’anfiteatro del centro visite Al Gawsit, Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità onlus, e Francesco Sottile di Slow Food Italia narreranno l’unicità dei prodotti offerti e la rispettiva attività di ricerca culminata nelle opere “Formaggi naturali - Viaggio alla scoperta dei migliori d’Italia” ed “Agricoltura Slow”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La partecipazione al laboratorio del gusto è gratuita, perché l’intento del Consorzio di Torre Guaceto e di Slow Food è quello di coinvolgere il maggior numero di utenti possibile nel necessario cambiamento delle abitudini alimentari diffuse attraverso la didattica del cibo. Per prenotare chiamare al 347/8408860.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento