Tutto pronto per l’avvio dei Mercati della Terra e del Mare di Torre Guaceto.

Appuntamento da domani e per 3 giorni, a partire dalle 19.30 e fino alle 24, presso il giardino del centro visite della Riserva

Da domani e per 3 giorni, a partire dalle 19.30 e fino alle 24, il giardino del centro visite della Riserva, Al Gawsit, presso la borgata di Serranova, ospiterà i produttori virtuosi del territorio e la cucina di strada, oltre 30 stand con il meglio dell’offerta produttiva e culinaria pugliese.

Dalle 19.30 alle 21.30, ancora ogni sera, invece, avranno luogo le attività didattiche dedicate ai bambini a cura degli operatori della cooperativa Thalassia. 

Domani, 9 agosto, alle 21 si celebrerà l’inaugurazione della kermesse alla presenza del presidente del Consorzio di Torre Guaceto, Corrado Tarantino, e dei rappresentanti degli enti territoriali. Alle 21.30 inizierà la festa vera e propria festa con lo spettacolo de “I Taricata” presso il giardino botanico. Pizzica di terra e d’acqua dolce, tipica di Torre Guaceto, un viaggio coinvolgente nei canti e nelle danze popolari dell’Alto Salento e del Mediterraneo. Le sinfonie dell’antica e nuova tradizione faranno da colonna sonora agli incontri e alle degustazioni dei Mercati.

Sabato 10, alle 21.30, arriverà il momento dell’approfondimento sul rapporto che lega il cibo all’ambiente e sulla necessità di mangiare con consapevolezza. Presso l’anfiteatro del centro visite Al Gawsit, si discuterà di quanto le scelte alimentari quotidiane abbiano un pesante impatto sugli ecosistemi e siano strettamente collegate ai cambiamenti climatici. 

Interverranno: Giovanni Coppini, direttore della divisione OPA (Ocean Predictions and Applications) Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici; 

Francesco Sottile, membro del Comitato esecutivo nazionale di Slow Food Italia;

Mbaye Diongue, sindacalista ed attivista per i diritti dei lavoratori agricoli.

Domenica 11, ancora alla 21.30, invece, si aprirà il laboratorio del gusto: “I grani antichi, gli oli identitari e i formaggi naturali”. Nell’era della globalizzazione e dello sfruttamento ormai non più tollerabile dell’ambiente, si avverte forte la necessità di tornare all’agricoltura amica della natura, biodiversificata e socialmente giusta del passato. Durante la degustazione dei prodotti “Buoni, Puliti e Giusti”, presso l’anfiteatro del centro visite Al Gawsit, Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità onlus, e Francesco Sottile di Slow Food Italia narreranno l’unicità dei prodotti offerti e la rispettiva attività di ricerca culminata nelle opere “Formaggi naturali - Viaggio alla scoperta dei migliori d’Italia” ed “Agricoltura Slow”.

La partecipazione al laboratorio del gusto è gratuita, perché l’intento del Consorzio di Torre Guaceto e di Slow Food è quello di coinvolgere il maggior numero di utenti possibile nel necessario cambiamento delle abitudini alimentari diffuse attraverso la didattica del cibo. Per prenotare chiamare al 347/8408860.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

  • Carabinieri intercettano auto rubata: inseguimento in città

Torna su
BrindisiReport è in caricamento