A San Pancrazio un evento per ricordare le vittime dell’Olocausto

Lunedì 27 gennaio, presso il centro polifunzionale “Poli Officine Culturali” evento per raccontare ai bambini e ricordare agli adulti la più grande tragedia dell’era moderna

Foto dalla pagina Facebook Poli Officine Culturali

SAN PANCRAZIO SALENTINO - Anche San Pancrazio Salentino si prepara a commemorare le vittime dell'Olocausto. Lunedì 27 gennaio, presso il centro polifunzionale “Poli Officine Culturali”, il Comune di San Pancrazio Salentino organizza, in occasione della giornata internazionale della Memoria, un evento per raccontare ai bambini e ricordare agli adulti la più grande tragedia dell’era moderna. 

La manifestazione inizierà alle ore 17 con i saluti istituzionali del sindaco dott. Salvatore Ripa, dell’assessore alla cultura avv. Anna Maria Faggiano, della professoressa Simonetta Tempesta dell’Istituto comprensivo di San Pancrazio e del prof. Aldo Guglielmi dell’Iiss Epifanio Fernando. 
Durante la serata si alterneranno canti, video, testimonianze dal Treno della Memoria. Un intervento realizzato dall’Associazione Fatti di Carta, inviterà alla riflessione sui temi della memoria e sui crimini dei Nazifascismo. All’interno della biblioteca del centro polifunzionale verrà poi allestita la mostra fotografica "La Shoah e lo sport", a cura dell’Iiss Epifanio Fernando, che rimarrà aperta e visitabile anche nel mese di Febbraio. Sempre in collaborazione con l'Istituto Superiore, è prevista la realizzazione di una "pietra di inciampo", ricordo molto significativo delle vittime della Shoa,  anche a San Pancrazio, quarto comune salentino ad aderire all'iniziativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ricordare la Shoa e le sue vittime - spiega il sindaco Ripa - è un atto doveroso per una amministrazione comunale, che ha il dovere morale di sensibilizzare i propri cittadini e invitarli a riflettere su una delle più grandi tragedie di tutti i tempi e, più in generale, sulla violenza perpetrata, a vario titolo, nei confronti degli esseri umani. Siamo felici di poterlo fare con un evento che coinvolge adulti e bambini, genitori e studenti, tutti insieme per non dimenticare”. L’ingresso all’evento è gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento