Gli “Appunti di viaggio” di Lina Sastri al teatro Verdi

  • Dove
    Teatro Verdi
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 13/12/2017 al 13/12/2017
    20,30
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

BRINDISI - È un «concerto di musica e parole», quello che avrà come protagonista Lina Sastri dal titolo «Appunti di viaggio - Biografia in musica» in programma al Teatro Verdi di Brindisi mercoledì 13 dicembre (ore 20.30). Un viaggio che parte da «Via degli Zingari», dal quartiere natìo dal quale Lina andò via, ancora adolescente, per inseguire il sogno del teatro e nel quale si ricordano gli esordi in «Masaniello», gli incontri fondamentali con Gennarino Palumbo, Eduardo De Filippo («il Maestro»), con Peppino e Roberto De Simone. La grande attrice e cantante racconta la propria vita come fosse un lungo viaggio ricco di incontri e ricordi e ne ritrova le invenzioni, l’allegria, le emozioni e la passione. Al Verdi torna dopo aver diviso la scena con Luca De Filippo nel 2010 in «Filumena Marturano», ma soprattutto dopo aver fatto da madrina alla cerimonia di inaugurazione del politeama brindisino, il 20 dicembre 2006. 

«Appunti di viaggio» è teatro musicale, perché l’attrice napoletana riesce ad ammaliare anche con la musica, complice la maestria di un sestetto di professori d’orchestra (Filippo D’Allio, Gennaro Desiderio, Salvatore Minale, Gianni Minale, Salvatore Piedepalumbo e Luigi Sigillo) che condivide con lei il palco e che non si limita solo ad “accompagnarla”, cogliendo l’attimo, seguendo o anticipando il racconto musicale della sua vita. Uno spettacolo mai uguale a se stesso che riserva ogni sera piccole sorprese, un dialogo sincero e appassionato con il pubblico che ascolta pensieri, segreti, dolori e gioie di una grande artista. Un taccuino che si riempie ogni sera liberamente sull’onda dell’emozione, delle parole e della musica. Un dialogo d’amore che rivela dell’artista molto più di quanto un semplice spettacolo possa fare. Un viaggio nell’anima ogni sera diverso, perché questo è il teatro.

Un racconto libero e inedito della sua vita artistica, un viaggio nel teatro, nella musica e nel cinema italiano, attraverso i racconti di vita vissuta, gli incontri indimenticabili con le grandi personalità artistiche del nostro paese, da Eduardo a Patroni Griffi, da Roberto De Simone ad Armando Pugliese, con poeti e drammaturghi, autori e registi come Nanni Moretti, Nanni Loy, Carlo Lizzani, Woody Allen e Giuseppe Tornatore. Il racconto dell’incontro fatale e improvviso con la musica risveglia ricordi antichi d’infanzia: la madre forte e melodiosa, il padre partito per il Sudamerica. Proiezioni e immagini della lunga carriera dell’artista si alternano a brani musicali e teatrali per uno spettacolo di grande intensità, scritto e diretto dalla stessa Sastri.

Il pubblico viaggerà attraverso quegli appunti, tante istantanee che insieme fanno il film di una vita dedicata all’arte, quelle melodie e quella straordinaria vocalità che svelano la cifra di un’interprete straordinaria. I brani musicali spaziano da «Madonna de lu Carmine» di Roberto De Simone alla «Taranta del Gargano», da «Canzone appassionata»a «Bammenella», da «A vita è comme ‘o mare» ad «Assaje» scritta da Pino Daniele per il film «Mi manda Picone», da «La profezia» a «Sud scavame ’a fossa», dall’inedito «Edua’» a «Uocchie c’arraggiunate», da «Tammurriata nera» ad «Amara terra mia» di Domenico Modugno. E ancora, i grandi classici napoletani e altri pezzi di una cultura senza fine, tra cui «Reginella», cantata per la prima volta a Cinecittà in una serata-evento dedicata alla commemorazione di Anna Magnani, «Maruzzella» fino all’indimenticabile «Napul’è», omaggio all’amico Pino Daniele.

Chi dice Lina Sastri dice teatro, cinema, televisione, musica: ma anche Napoli, tradizione, passione, coraggio, amore per le proprie radici. Un cammino costellato di riconoscimenti come il «Premio Ubu» e il «Premio Curcio», passando dai classici al musical e al teatro moderno. Nel cinema ha lavorato con registi come Nanni Loy e Nanni Moretti per «Ecce Bombo», Carlo Lizzani e Bernardo Bertolucci e «Baarìa» di Giuseppe Tornatore vincendo tre «David di Donatello» e due «Nastri d’Argento». In televisione, come attrice protagonista, ha recitato in varie fiction, da «La Bibbia» a «Santa Rita da Cascia», da «Don Bosco» a «San Pietro», da «Nati ieri» ad «Assunta Spina».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il teatro è servito: la programmazione del Kopò

    • dal 12 ottobre 2019 al 10 maggio 2020
    • Teatro Kopó Brindisi
  • Ritorna il posto delle favole al teatro comunale di Ceglie Messapica

    • dal 27 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Teatro comunale
  • Al Verdi arriva “Dracula” interpretato dai due grandi del teatro Rubini e Lo Cascio

    • 10 dicembre 2019
    • Nuovo Teatro Verdi

I più visti

  • Il teatro è servito: la programmazione del Kopò

    • dal 12 ottobre 2019 al 10 maggio 2020
    • Teatro Kopó Brindisi
  • Ritorna il posto delle favole al teatro comunale di Ceglie Messapica

    • dal 27 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Teatro comunale
  • Al Verdi arriva “Dracula” interpretato dai due grandi del teatro Rubini e Lo Cascio

    • 10 dicembre 2019
    • Nuovo Teatro Verdi
  • Tour di spettacoli a Brindisi con il Performing Arts Festival, prima edizione

    • dal 28 novembre 2019 al 26 aprile 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento