Concerti, commedie e grandi tavolate in piazza: gli eventi del fine settimana

Concerto, teatro e incontri per il fine settimana aspettando le tradizioni in onore di San Giuseppe

Concerto, teatro e incontri per il fine settimana aspettando le tradizioni in onore di San Giuseppe.

Mesagne ricorda il giudice Livatino

Sabato 16 marzo alle 19 presso il teatro di Mesagne si ricorderà il giudice Rosario Livatino. Std era la sigla riportata ogni giorno sull'agenda del Giudice ucciso dalla mafia.

Gli inquirenti svolsero approfondite indagini sulla sigla STD pensando che potesse nascondere un indizio utile alle indagini. 
Alla fine venne fuori che quella sigla significava Sub Tutela Dei, a testimonianza della sua intensa fede in Dio. Se ne parlerà presso l’associazione “Di Vittorio” che ha aderito all'iniziativa promossa dalla Pastorale Sociale dell'Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni in memoria del giudice.

Mesagne: rassegna Cinecronici con il film sul lato oscuro delle madri al Cabiria 

Domenica 17 marzo alle ore 18:30, continua la rassegna “Cinecronici” organizzata dal Circolo Arci Cabiria, al piano terra di palazzo Cavaliere, in piazza Orsini del Balzo 9 a Mesagne. Il film in proiezione è “Maternity blues” (Drammatico, Italia, 2011, 95’) di Fabrizio Cattani con Andrea Osvart e Daniele Pecci.  

Vincitore di numerosissimi premi, soprattutto per la sceneggiatura, il film riprende il testo teatrale "From Medea" di Grazia Verasani e racconta la storia di quattro donne diverse tra loro che convivono all’interno di un ospedale psichiatrico giudiziario per scontare una condanna che è soprattutto interiore e per espiare il senso di colpa per un crimine che ha vanificato le loro esistenze: l’infanticidio. La modalità è quella del cineforum già consolidata negli anni: ogni film verrà discusso insieme al pubblico partecipante, ma prima sarà introdotto da Anna Rita Pinto - sceneggiatrice e docente dei corsi di scrittura creativa nell’Accademia di Cinema e Scrittura Creativa Cine Script. La partecipazione alla rassegna prevede un contributo di 3 euro per i soci Arci. La tessera valida un anno in tutti i circoli Arci d’Italia, è sottoscrivibile in loco arrivando dieci minuti prima della proiezione al costo di 5 euro.

Brindisi: il Club 27 allo 0831 Space

Torna l’appuntamento con il teatro allo 0831 Space di Brindisi.  Sabato 16 marzo andrà in scena “Club 27” di Ippolito Chiarello, per la regia di Michelangelo Campanale. L’orario di inizio è alle ore 21, ma già dalle ore 20.15 è previsto l’Aperi-teatro, un momento di puro gusto, in attesa dello spettacolo. Il costo del biglietto è di 10 euro. Lo 0831 Space è a Brindisi in via Appia 98/A – infoline 0831/562565 – 348/7029306.

Si tratta di un viaggio tra la musica e le vite fatte di parole graffiate e sussurrate degli artisti del rock. Un uomo radio. Una consolle da dj. Un microfono. E delle storie da raccontare preferibilmente di notte. Storie di grandi miti, autentiche stelle: quelle del rock, quelle del Club 27. Leggende del rock di cui sappiamo tutto, ma che abbiamo voglia di ascoltare ancora una volta.

Racconti, canzoni, parole, dediche. Tutto intrecciato e soprattutto intriso delle storie delle star esplose in cielo (a agli inferi), nel loro ventisettesimo anno di età: Jimi Endrix, Janis Joplin, Brin Jones, Jim Morrison, Kurt Cobain, Roberto Johnson, AmyWinehouse e tutti gli altri del club.
 

Brindisi: Concerto Fragile a cura di Adisco

Per festeggiare il suo compleanno associativo Adisco Brindisi, ha organizzato, con il patrocinio del comune, “ Concerto fragile”  uno spettacolo per bambini e famiglie, interpretato da Sara Bevilacqua e Alessandra Manti .  Lo spettacolo che si terrà nel foyer del teatro Verdi domenica 17 marzo alle ore 17.30, introduce In un nuovo mondo “fragile”; quello della relazione fra gli oggetti di uso quotidiano e i suoni della natura, per creare piccole narrazioni musicali senza parole. 

Erchie: due giorni di festa e tavolate in onore di San Giuseppe

Lunedì 18 martedì 19 marzo tanti eventi a cura dell'associazione "Gli amici del falò di San Giuseppe", dell'Unità pastorale e della Pro Loco.  Lunedì 18 in zona 162 alle 18, 30 santa messa e processione con arrivo al falò la cui accensione con spettacolo pirotecnico è prevista per le 20,30. Dopodiché ci sarà musica, spettacolo e degustazione di prodotti tipici. Martedì 19 sarà la volta delle mattrhe, le tavolate di SanGiuseppe che saranno allestite all'ora di pranzo nella pubblica piazza con i  13 pasti della cultura contadina. A seguire il concerto di Cafè Chinasky a cura dell'associazione Joga Bonito "Parco delle Rimembranze". A tutti i partecipanti verrà donato l'Uccelletto fatto con farina di acqua, secondo un'antica credenza per tenere lontani i fulmini e proteggere il raccolto

Torchiarolo: tutti in piazza con la tavolata lunga 60 metri

Pranzo in piazza, tutti insieme con una tavolata di 60 metri  e, per la prima volta, senza stoviglie in plastica, martedì 19 marzo. Ad organizzare è la Pro Loco di Torchiarolo e il comitato Festa Patronale Maria SS. di Galeano con il patrocinio del comune di e in collaborazione con la parrocchia matrice, l’Istituto comprensivo Valesium, la Protezione Civile e Universal Service, società per la raccolta rifiuti. Il programma che avrà inizio alle 12 e 30 con l’uscita degli alunni delle scuole elementari che arriveranno sul sagrato della chiesa con i volontari del Pedibus. Alle 13 la statua di San Giuseppe verrà accompagnata dai bambini in processione e una volta giunta in piazza, dopo la benedizione del Vescovo, si potrà prendere parte alla lunga tavolata lunga circa 60 metri.

La manifestazione si avvale della collaborazione e condivisione dei panifici e dei negozi alimentari del paese che, in pieno spirito di comunità, hanno deciso di offrire la pasta e il “tarallo di pane di San Giuseppe”, prodotto tipico della festa. La Pro Loco di Torchiarolo, inoltre, avendo scelto di non utilizzare plastica (Plastic Free), per l’occasione chiederà ad ogni commensale di portare il proprio piatto e cucchiaio da casa per rispettare l’ambiente e far rivivere appieno la vecchia tradizione. Durante la manifestazione ci sarà un allestimento urbano di foto storiche visibile in diversi punti del paese e un video documentario sulla memoria storica della “mattrha” del paese, presso Palazzo Tarantini in Piazza Castello. La mostra è il risultato di una ricerca svolta soprattutto dai bambini della scuola di Torchiarolo che, grazie all’aiuto dei docenti e del comitato genitori, hanno potuto riaprire i cassetti dei ricordi dei loro nonni. Un lavoro di ricerca di immagini e di trascrizione di racconti legati alla storia della mattrha. Alle 19, il comitato Festa Patronale proporrà la tradizionale mattrha con stand gastronomico di prodotti tipici locali: pucce, focacce e la tradizionale ciriri e tria alla presenza della statua del Santo esposta in Piazza Castello.

Nel corso della serata, sempre in piazza Castello è previsto lo spettacolo del comico Piero Ciakky, evento offerto dal comitato San Martino.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento