Primo weekend di maggio, gli eventi: le Vibrazioni in concerto, Festa del carciofo e cinema

A Erchie le Vibrazioni in concerto, a Mesagne due giorni di cinema imperdibile, a San Pietro la festa del carciofo a Mesagne "La Cantiga de la Serena" in concerto

L’evento di Erchie in Giubilo è l’attrattiva turistica da giorni e anche per il prossimo fine settimana proseguono gli appuntamenti con il concerto de Le Vibrazioni. Non mancano gli eventi gastronomici, il cinema e i concerti nel resto della provincia.

Erchie: Le Vibrazioni in concerto

Per il ricchissimo programma religioso e civile dell’evento Erchie in Giubilo in onore delle sante Lucia (protettrice) e Irene (patrona), proseguono gli appuntamenti musicali. Dopo I Nomadi e Brusco, venerdì 3 maggio saranno Le Vibrazioni ad esibirsi nell’area mercatale del paese. Una zona già collaudata con il bagno di folla di sabato 27 aprile quando ad esibirsi furono I Nomadi e per l’occasione furono tantissimi a raggiungere il centro del brindisino in festa da giorni per omaggiare le sante, le cui spoglie sono giunte a Erchie. Al programma religioso è stato associato quello civile. Appuntamento alle 21 di venerdì 3 maggio

Mesagne: due giorni di cinema imperdibile

Sabato 4 e domenica 5 maggio al teatro comunale di Mesagne sarà trasmesso il film After, regia Jenny Gage. Orari: 18 e ore 20. Ticket 5 euro ridotto 4 euro. After è un film diretto da Jenny Gage, tratto dalla saga bestseller di Anna Todd (1.200.000 copie vendute in Italia), diventato un fenomeno come fan fiction su Wattpad.

teatro comunale di mesagne-2-3

Il film, che vede protagonisti Josephine Langford e Hero Fiennes Tiffin, racconta la storia di Tessa, studentessa e figlia modello, con all'attivo una relazione di lunga data con un fidanzato dolce e affidabile. Al primo anno di college, Tessa sembra avere un futuro già scritto, ma le coordinate del suo mondo così sicuro e protetto cambiano radicalmente quando incontra il misterioso Hardin Scott, un ragazzo arrogante e ribelle e allo stesso tempo magnetico, che le fa mettere in dubbio tutto ciò che pensava di sapere di se stessa e quello che vuole realmente dalla vita.

A San Pietro la decima edizione della festa del carciofo

Torna anche quest’anno la festa del carciofo a San Pietro Vernotico, evento giunto oramai alla decima edizione. La sagra è inserita all’interno dei festeggiamenti in onore di San Domenico Savio di cui l’oratorio della parrocchia di San Giovanni Bosco porta il nome e si svolgerà sabato 4 maggio, all’interno del cortile della parrocchia in via Pietro Nenni a partire dalle 20 ma già alle 18, assicurano gli organizzatori, sarà tutto pronto e in attesa degli avventori. L’organizzazione è a cura del comitato feste di San Giovanni Bosco, un gruppo che ogni anno si occupa di reperire, lavorare, trasformare e cucinare i carciofi che vengono donati dalle aziende locali.

festa carciofo don bosco san pietro-2

La festa del carciofo è nata come evento identitario del territorio e della sua produzione agricolo-alimentare e solo l’impegno del gruppo che ha portato avanti la festa in tutte le edizioni, ha permesso la sopravvivenza dell’evento autofinanziato. Per diverse edizioni la festa ha fatto da cornice alla tradizionale Asta della Bandiera che si svolge la domenica successiva alla Pasqua, rimasta poi ferma per qualche anno per cui la festa si è trasferita nei locali della parrocchia dove le volontarie lavorano i carciofi da preparare in svariati modi.  Il ricavato, al netto delle spese, sarà utilizzato per le necessità della parrocchia. In caso di maltempo la festa sarà spostata a domenica 5 maggio. Nel corso della serata si esibirà il gruppo musicale dei “Super Galattici”.

Mesagne: concerto di musica contaminata all’Arci La Manovella

Sabato 4 maggio, ore 21:30, il circolo Arci La Manovella ospiterà La Cantiga de la Serena con il loro ultimo progetto discografico prodotto da Dodicilune nella collana Fonosfere e distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital. Il trio pugliese è composto da Fabrizio Piepoli (voce, santur, chitarra, shruti box, percussioni), Giorgia Santoro (flauto, flauto basso, bansuri, xiao, tin whistle, scacciapensieri, cimbali) e Adolfo La Volpe (oud, cetra corsa, chitarra portoghese, bouzouki irlandese, saz, laud, armonium indiano, glockenspiel). 

La Cantiga de la Serena-2

"La Fortuna" è una raccolta di canti della tradizione popolare pugliese dal Salento al Gargano (ninnananne, tarantelle, pizziche) accostati ad antiche cantighe e romanze sefardite (espressione della cultura degli ebrei spagnoli) e splendide melodie delle tradizioni provenzale, arabo-andalusa e irlandese, antichi canti di gioia, di preghiera e d’amore. Un viaggio millenario nella musica del Mediterraneo, vero e proprio ponte culturale tra Oriente e Occidente, tra i ritmi ipnotici e incantatori della tarantella del sud Italia, le ammalianti melodie ebraiche, i tempi dispari della musica mediorientale e balcanica. Musiche che celebrano semplicemente la vita quotidiana. Un esempio importante di come diverse culture e religioni possano convivere pacificamente e sopravvivere nei secoli attraverso l’esperienza musicale, e al tempo stesso la testimonianza di un'epoca in cui le tradizioni culturali appartenenti a popoli differenti si mescolavano ed arricchivano a vicenda in maniera naturale.

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Mettiti sul letto sennò ti ammazzo”: arrestato per violenza sessuale e rapina

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento