Da settembre gli scavi di Egnazia aperti anche agli studenti

I ragazzi fasanesi delle superiori appassionati di archeologia potranno collaborare con gli universitari nelle attività di scavo nel Parco Archeologico

FASANO- La campagna di scavo che avrà inizio lunedì 2 settembre e si concluderà venerdì 11 ottobre nel sito archeologico di Egnazia da quest’anno ha previsto una novità voluta fortemente dall’amministrazione Zaccaria: anche gli studenti delle scuole superiori di secondo grado, laddove mostrino interesse e sentano di essere motivati per questo tipo di attività formativa, potranno partecipare per il periodo di una settimana allo scavo.

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra Comune di Fasano e Università di Bari per consente agli studenti dell’Ateneo e degli istituti di istruzione secondaria superiore che ne manifestino interesse, la campagna di scavo presso il sito archeologico di Egnazia.

Gli studenti potranno osservare e collaborare con i ragazzi universitari e saranno sempre affiancati da docenti tutor. Il programma delle giornate è intenso: si inizia alle 8 e sino alle 17.30 si lavora; nella prima parte della giornata si opera presso il sito di scavo, mentre il restante orario sarà utilizzato per catalogare, documentare e  riflettere insieme su quanto si va scoprendo e studiando. E’ previsto un break alle 11  e il pranzo alle 13 circa. Il tempo minimo di partecipazione  è una settimana al costo di 90 euro  comprensivo di assicurazione, assistenza tutor e pranzo.

“Ritengo questa un’opportunità entusiasmante per i nostri ragazzi, e mi auguro che i singoli o gruppi guidati da docenti possano aderire -afferma soddisfatta l’assessore Cinzia Caroli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ho avuto modo di incontrare più volte la professori Cassano e Mastrocinque che con grandissima professionalità e con vero entusiasmo portano avanti questo progetto che coinvolge tanti studenti.  Come assessorato alla Pubblica istruzione intendo promuovere concretamente questa iniziativa anche attraverso un contributo che potrà calmierare il costo della settimana di scavo per gli studenti fasanesi.  Sono molto colpita dalla grandissima preparazione dei docenti - continua l’assessore Caroli - che sono l’anima del progetto. Spero che questa opportunità venga colta anche dalle nostre famiglie e dalle scuole nell’interesse di ampliare sempre più l’offerta formativa  rivolta ai ragazzi. Inoltre  questa iniziativa va nella direzione di promuovere ulteriormente la bellezza e la ricchezza del parco archeologico di Egnazia che si pone sempre più al centro dell’interesse di visitatori ed esperti del settore. Approfitto per ringraziare tutti coloro che si spendono in iniziative culturali presso il museo ed il parco di Egnazia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Aeronautica Militare: terzo posto per una studentessa brindisina

  • Francavilla Fontana, il liceo Ribezzo finalista ai Comix Games

  • Torna il Coro dei ragazzi della Rete Orpheus, anche a distanza

  • Giochi della chimica da remoto: il Giorgi primo in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento