Bonus cultura 2019, 500 euro ai maggiorenni: dove spenderlo e cosa comprare a Brindisi

Tutti i ragazzi nati nel 2000 hanno tempo fino al 30 giugno 2019 per registrarsi a 18app e fino al 31 dicembre 2019 per spendere il bonus in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, corsi di musica, teatro o lingua straniera

Sei maggiorenne e vuoi andare a vedere l’ultimo film del tuo regista preferito, o acquistare quel romanzo visto in vetrina in libreria? Adesso puoi rimettere in tasca la paghetta perché il biglietto non lo pagano più mamma e papà. Per tutti i nati nel 2000, infatti, il Ministero per i beni e le attività culturali e della presidenza del Consiglio dei ministri ha rinnovato il bonus di 500 euro, introdotto dal Governo Renzi, rinnovato da Gentiloni e poi dal governo gialloverde, da spendere in “cultura”. Bisogna aver compiuto 18 anni nel 2018.

I ragazzi brindisini hanno tempo fino al 30 giugno 2019 per registrarsi a 18app (un’applicazione web) e fino al 31 dicembre 2019 per spendere il Bonus Cultura in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Come spendere il bonus cultura

I ragazzi, in possesso dei requisiti preliminari, devono accedere a 18app (dal sito www.18app.italia.it) con la propria identità digitale (Spid), effettuare la procedura di registrazione fino all’ultimo passaggio dell’accettazione della normativa, e iniziare a creare buoni fino ad un valore massimo di 500 euro. Verificate il prezzo dei beni che intendete acquistare e generate un buono di pari importo. Potrete salvarlo sul vostro smartphone o stamparlo e spenderlo presso gli esercenti brindisini oppure online cercando chi ha aderito all’iniziativa.

Che cos'è lo Spid

Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, ti permetterà di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Per ottenere le tue credenziali Spid devi rivolgerti a uno degli Identity provider a tua scelta tra Aruba, Infocert, Sielte, Tim e Poste Italiane.

In base al soggetto che scegli, puoi avviare la procedura di identificazione scegliendo tra diverse modalità quella per te più semplice. Vai sul sito e avvia la procedura di registrazione.

Controlli e sanzioni

Il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) vigila sul corretto funzionamento della carta e può provvedere, in caso di eventuali usi difformi o di violazioni delle norme del presente decreto, alla disattivazione della carta di uno dei beneficiari o alla cancellazione dall’elenco di una struttura, di un’impresa o di un esercizio commerciale ammessi, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla normativa vigente.

Alcuni punti dove spendere il bonus cultura a Brindisi e provincia

Scuola di recitazione Talia

Teatro Verdi

Andromeda Maxicinema Brindisi

Giunti al Punto Librerie, galleria Auchan, Mesagne  e Giunti al Punto Le Colonne, Brindisi

Mondadori BookStore Lettera 22, Mesagne e Libreria Piazzo, Brindisi

LaFeltrinelli Point, Brindisi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, apre la prima scuola dell’infanzia Montessori

  • Its Aerospazio Puglia: riaperte le iscrizioni ai corsi gratuiti

  • Its Aerospazio Puglia: alta formazione, lavoro e anche Erasmus

  • Brindisi: mercoledì 15 gennaio open day alla scuola europea

  • Fermi-Monticelli: open day il 19 e 25 gennaio, e prove sul campo

  • “Ricerca e conoscenza”: un successo la notte bianca al liceo Scientifico L. Leo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento