Emergenza xylella: al via le eradicazioni nella piana degli ulivi monumentali

Eradicati 12 alberi infetti tra Fasano e Ostuni. Cia Puglia: “La Regione riconosca in tempi rapidi i ristori dovuti. Gli agricoltori eseguano le buone pratiche e le prescrizioni entro il 30 aprile"

BRINDISI – Sono in corso in queste ore, ad opera del personale esperto incaricato dalla Regione Puglia, le eradicazioni dei 12 alberi risultati infetti da Xylella fastidiosa ubicati tra Fasano e Ostuni, a ridosso della frazione di Montalbano, nella Piana degli Ulivi monumentali. Lo sia apprende da un comunicato della Cia (Confederazione italiana agricoltori) Due Mari. 

eradicazioni xylella, piana ulivi monumentali 4-2

“Nessuno gioisce quando un albero viene abbattuto, ma quando tutto ciò è indispensabile per limitare l’espansione del batterio Xylella fastidiosa va fatto senza se e senza ma e senza perdere ulteriore tempo”, ha dichiarato Giannicola D’Amico, vicepresidente regionale di Cia Puglia. 

“L’obiettivo prioritario di tutti - istituzioni, associazioni e comunità scientifica - deve essere quello di fermare l’avanzata del batterio applicando quanto sostenuto dalla scienza e quanto previsto dalle norme comunitarie, nazionali e regionali, in primis le eradicazioni oltre che la lotta al vettore attraverso le buone pratiche agricole”, ha aggiunto D’Amico. 

eradicazioni xylella, piana ulivi monumentali-2

“La lotta al vettore e le eradicazioni devono essere tempestive e certe”, ha spiegato Pietro De Padova, presidente provinciale di Cia Due Mari (Taranto-Brindisi), “e devono essere attuate anche con poteri straordinari, trattandosi di un’emergenza, oltre che con fondi straordinari.  “Ringraziamo gli agricoltori e i proprietari terrieri che questa mattina non si sono opposti alle eradicazioni e auspichiamo che la Regione Puglia riconosca loro i ristori dovuti in tempi rapidi”, hanno dichiarato i due dirigenti Cia. 

eradicazioni xylella, piana ulivi monumentali 3-2

“Ai nostri agricoltori, che stanno sopportando un peso e danni enormi causati dal batterio della Xylella fastidiosa, facciamo appello affinché eseguano le buone pratiche e le prescrizioni entro il 30 aprile. La lotta al vettore e le eradicazioni sono indispensabili, come evidenziato anche dalla DGìg Sante della Commissione Europea nella sua visita in Puglia, tenutasi il 15 e 16 aprile scorsi”.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento