Giornata dell'albero a Torre Guaceto, con i bambini di Carovigno

Il Consorzio di gestione dell’area protetta ha organizzato un evento in natura per i piccoli studenti delle scuole primarie di Carovigno, “F. Lanzillotti” ed “N. Brandi”

Si è festeggiata oggi nella Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto, la Giornata nazionale dell’albero, rimandata di qualche giorno per via delle condizioni meteo avverse che hanno caratterizzato la settimana che va concludendosi.  In occasione della ricorrenza, il Consorzio di gestione dell’area protetta ha organizzato un evento in natura per i piccoli studenti delle scuole primarie di Carovigno, “F. Lanzillotti” ed “N. Brandi”.

La proposta è stata accolta con entusiasmo dal corpo docente dei due Istituti ed oggi, di buona lena, 71 bambini, gli scolari delle classi 5’ e rispettivamente delle sezioni G, I, C ed E, sono arrivati in Riserva per festeggiare insieme la natura.

3732416-2

Ad accogliere i bambini ed il personale scolastico ci hanno pensato gli operatori della cooperativa Thalassia. Insieme alle guide ambientali, gli scolari hanno fatto una passeggiata lungo le spiagge dell’Area Marina Protetta e qui hanno ascoltato i racconti educativi studiati per loro dagli operatori.

Guarda il video

Dopodiché, si è passati alla scoperta del Centro Recupero Tartarughe Marine “Luigi Cantoro” di Torre Guaceto. Nella struttura, i bambini hanno avuto modo di apprendere la storia delle Caretta caretta ricoverate e di approcciarsi per la prima volta a questi animali, tanto comuni, quanto, spesso, poco conosciuti.

1844903-2

Dopo, l’escursione ha toccato gli habitat retrodunali e, successivamente, la carovana si è spostata presso il terreno nel quale il Consorzio sta conducendo un’opera di rinaturalizzazione dopo la distruzione delle piante operata da mano ignota non molto tempo fa.

Qui, ad accogliere le scuole c’erano i rappresentanti delle Istituzioni di riferimento: il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Mario Tafaro, il sindaco del Comune di Carovigno, Massimo Lanzillotti, il vice con delega all’Ambiente, Onofrio Palma ed il consigliere comunale, Francesco Monna.

7398492-2

In un attimo si è entrati nel vivo dell’evento. I piccoli si sono rimboccati le maniche ed hanno messo a dimora 71 piantine di macchia mediterranea. Ognuno aveva il suo alberello, ognuno ha potuto stringere un rapporto del tutto personale con la natura.

“Ringrazio i bambini ed il corpo docente delle due scuole – ha dichiarato il presidente Tafaro -, per la sensibilità dimostrata con la partecipazione all’evento che abbiamo organizzato per oggi. L’auspicio è che ora questi studenti trasmettano il loro amore per la natura agli amici, alle persone che conoscono e ai genitori. Perché amare la natura vuol dire amare se stessi. Chi non protegge l’ambiente condanna gli habitat e la propria sopravvivenza”.

“Bellissima iniziativa vissuta con i ragazzi delle classi quinte della scuola ‘Lanzillotti’ e della ‘Brandi’ – ha commentato il sindaco Lanzillotti -, una giornata all’insegna della natura e per il rispetto dell’ambiente. Quello della piantumazione è un nobile di gesto per la crescita del nostro territorio e, come hanno scritto i nostri ragazzi nei propri pensieri, spero ‘che sia di buon esempio’. Ringrazio le scuole, le insegnanti per la loro pazienza e la loro professionalità, e il Consorzio per l’ottima iniziativa”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scarpe Adidas false, maxi sequestro nel porto di Brindisi

  • Cronaca

    Riqualificazione della pista di atletica leggera Montanile

  • Attualità

    Nozze civili anche in spiaggia e in hotel: il Comune dice di nuovo sì

  • Scuola

    Elementare Mantegna, bimbi al freddo: “Gasolio finito”

I più letti della settimana

  • Scontro fra un compattatore e due furgoncini: un morto sulla statale

  • Aveva 15 identità e un mandato di arresto europeo: trovato a Brindisi

  • Gis carabinieri e Finanza abbordano un cargo sospetto al largo di Brindisi 

  • Auto si ribalta sulla strada provinciale: spavento per una ragazza

  • Automobilista rapinato in città: forse esploso un colpo di pistola

  • "Se mia madre è ancora tra noi è grazie all'equipe che l'ha operata"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento