Rifiuti, degrado e vandalismo: segnalazioni sul sito o con App al Comune di Brindisi

Via alla rete “Decoro urbano”: “Partecipazione attiva dei cittadini per creare fiducia reciproca”

BRINDISI – Segnalazioni on line, al Comune di  Brindisi, per dare maggiore incisività all’offensiva al degrado puntando sulla partecipazione attiva dei cittadini. Tutto in tempo reale, allo scopo di offrire risposte concrete a quel che non va. Dalle situazioni di degrado, vissute tanto in Centro che nei quartieri, agli incivili che continuano ad abbandonare i rifiuti, in barba alle regole per la buona riuscita della raccolta differenziata, senza dimenticare teppisti e vandali.

La novità

La novità arriva da Palazzo di città, dove è stata attivata la rete chiamata “Decoro urbano”. “E’ un filo diretto tra cittadini e amministrazioni pubbliche allo scopo di intervenire per combattere il degrado”, spiegano dalla sede del Comune di Brindisi.
Il sistema permette a tutti i cittadini di comunicare per segnalare quel che non va su diversi fronti: rifiuti, manutenzione e alla segnaletica stradale, zone verdi e vandalismo. 

Le comunicazioni dei cittadini

Il contatto tra i privati cittadini e l’Ente può avvenire seguendo due strade, entrambe on line. E’ possibile
 accedere al sito https://brindisi.decorourbano.org/, dal computer: in questo caso è necessario creare  il proprio profilo e segue la procedura guidata.

L’altra strada per le segnalazioni è offerta dall'applicazione gratuita "wedu", che si scarica sullo smartphone: in tal caso si deve creare il proprio profilo, lanciare l’app e scattare una foto per far sì che il dispositivo  associ automaticamente le coordinate Gps e visualizzi la segnalazione sulla mappa della città. 

“Da quel momento tutti gli utenti iscritti possono commentare la segnalazione, condividerla online o sottoscriverla (tasto DU IT!) accrescendone la visibilità”, spiegano da Palazzo di città.

Le risposte del Comune

Il Comune di Brindisi, dal canto suo, ha accesso ad un pannello di controllo per monitorare costantemente il territorio, ottimizzando la gestione degli interventi. 
Decoro Urbano è la prima applicazione offerta alle amministrazioni pubbliche, attraverso Wikitalia, progetto per favorire l’open data e incoraggiare la partecipazione cittadina. 
La rete si è ulteriormente evoluta in un progetto open source. “L'amministrazione crede che la partecipazione dei cittadini e delle cittadine in ascolto diretto con il Comune possa essere la strada giusta per la crescita della città e la fiducia reciproca”. Così come è scritto sul sito di Decoro Urbano "la partecipazione sia la forza motrice di ogni cambiamento, il modo migliore per consentire ad ogni idea innovativa di incidere positivamente sulla qualità della nostra vita." Il sindaco Riccardo Rossi e l'assessore all'Ambiente, Roberta Lopalco, sono i primi a scommettere sul risultato positivo della collaborazione on line.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Io però aspetto la solita puntualizzazione polemica di Lucio...

  • Finalmente WEDU che io avevo caldamente richiesto....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Comune di Brindisi, nomina dirigente senza selezione: processo per Consales e Carluccio

  • Cronaca

    “Non volevo ucciderlo: gli ho sparato dopo una lite per una ragazza”

  • Cronaca

    Rapinatore solitario in azione nella tabaccheria: fugge con 900 euro

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento