Rinascita del canale Reale: avviati i tavoli tematici

Presso il centro visite di Torre Guaceto si è svolto il tavolo tematico inerente la riqualificazione ambientale

Dopo la sottoscrizione del contratto di fiume e l’insediamento dell’assemblea, nelle ultime ore, il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto ha ospitato presso il centro visite, Al Gawsit, il tavolo tematico inerente la riqualificazione ambientale del corso d’acqua.  Hanno preso parte all’incontro, oltre al presidente dell’ente, Corrado Tarantino, i consiglieri del CdA, Vincenzo De Bonis e Vito Ugenti, ed i tecnici del Consorzio, rappresentanti di: Autorità di bacino distrettuale, Ordine degli architetti di Brindisi, Soprintendenza, AQP, Arneo, Politecnico di Bari, Provincia di Brindisi, Regione Puglia, Arpa Puglia, Ordine regionale dei geologi, Sigea, Comuni di Mesagne, Brindisi, Francavilla Fontana. 

Il tavolo è stato organizzato allo scopo di una condivisione delle informazioni attualmente disponibili sul conto di quello che, più che un mero canale, è un vero e proprio torrente, il torrente Reale.  Rispondendo a questa necessità, i tecnici del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto hanno illustrato il patrimonio conoscitivo del Reale in possesso dell’ente. 

I dati del Consorzio sono il frutto di 20 anni di ricerche e del monitoraggio svolti sul campo. Le pubblicazioni scientifiche sono nell’ordine delle centinaia. Nonostante ciò, la conoscenza del torrente Reale è scarsa e, in maggioranza, desumibile da studi che interessano contesti territoriali ampi.

Nel corso dell’incontro, i tecnici del Consorzio hanno operato una selezione e una sintesi delle informazioni scientifiche disponibili sul torrente, articolando l’argomentazione in quattro temi specifici: indagini sedimentologiche del sistema costiero, rifiuti marini, inquinamento chimico e biodiversità.  Esposto il quadro generale della situazione del torrente dal punto di vista ambientale, il tavolo ha assunto i dati offerti dal Consorzio ed ora ideerà strategie specifiche per il ripristino del Reale. 

Prossimamente, si procederà con ulteriori tavoli tecnici nell’ambito della sicurezza idrica, dell’agricoltura, del patrimonio culturale e della programmazione urbanistica.  A chiusura della riunione, i referenti della Regione Puglia hanno espresso soddisfazione per l’ampia e qualificata partecipazione al tavolo ambiente.

“Per noi la riqualificazione del canale Reale è una priorità assoluta – ha commentato Tarantino – Lavoreremo in rete per la sua riscoperta e promozione. Troppo a lungo, il Reale è stato relegato al ruolo di detrattore ambientale, noi lo faremo diventare un gioiello naturalistico ed un forte attrattore culturale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento