Torre Guaceto: al Nervegna laboratorio artistico per bambini

Appuntamento domenica 12 gennaio alle ore 17: in programma realizzazione di una mappa sentimentale della riserva naturale

TORRE GUACETO - Proseguono gli appuntamenti alla scoperta della città e dei suoi segreti con un programma di visite guidate elaboratori promosso dalla Regione Puglia con la partecipazione del Comune di Brindisi e il coordinamento della Fondazione Nuovo Teatro Verdi, nell’obiettivo di potenziare l’attività e i servizi degli Infopoint regionali. Le visite pongono il focus sulla città, sulle sue risorse naturali e culturali, per permettere specie al pubblico giovanissimo di esplorare e appassionarsi del loro territorio con lo strumento del teatro, dell’arte, del gioco e della fiaba. La partecipazione è gratuita, con prenotazione al T. 0831 229 784 oppure 342 1013 149.

Il prossimo incontro, in programma domenica 12 gennaio alle ore 17 a Palazzo Granafei-Nervegna di Brindisi, è dedicato ai bambini tra 5 e 10 anni e propone un laboratorio artistico e manuale, a cura della Cooperativa Thalassia, per la realizzazione di una mappa sentimentale della riserva naturale di Torre Guaceto, un prezioso scrigno che racchiude valori da tutelare e salvaguardare.

Il laboratorio ricostruisce l’immaginario del parco naturale, dai granelli di sabbia al profumo del mirto, dai tesori del mare alle tracce del passato. Un’esperienza emozionale e sensoriale che restituisce ai bambini la dimensione esatta di un pezzo incontaminato di natura, un ecosistema in equilibrio tra terra e mare: tra specie botaniche e faunistiche, un patrimonio di biodiversità che occorre difendere preservando il suo spazio di vita, di riparo e di riproduzione. Specchi d’acqua dolce e canneti che fanno da rifugio a uccelli stanziali e migratori, colonie di tassi e volpi, macchie di lecci e mirto, uliveti che attraversano l’area marina protetta, un universo pullulante di vite diverse e in perfetta armonia.

Il parco si presenta come un paradiso di natura e di colori. È il luogo dell’acqua dolce, Gawsit, come lo chiamavano gli arabi, una sicura marina di approdo nella quale le navi potevano sostare e rifornirsi nelle loro scorrerie lungo la costa. Alberi secolari e specie botaniche rare si mescolano ai segni che qui gli uomini hanno lasciato nel tempo delle loro soste. Sul promontorio domina la torre aragonese, fatta costruire durante il Regno di Carlo V per difendere la costa dalle scorrerie dei Turchi. Un tesoro naturale, bellezza approdata in un segreto e riposto angolo del Mediterraneo tra file di ulivi secolari, interrotte dai muretti a secco, tratturi e dune tratteggiate da macchia mediterranea e brughiere di gigli bianchi, timo selvatico, ginepro e lentisco. Poi, oltre la vegetazione il mare, con i suoi colori cangianti e le incredibili trasparenze.   

Durante il laboratorio i piccoli partecipanti degusteranno una merenda offerta dalla Cooperativa Thalassia fatta di prodotti a km zero provenienti dalla stessa riserva di Torre Guaceto. Il laboratorio si svolgerà a Palazzo Granafei-Nervegna, in via Duomo a Brindisi. Partecipazione gratuita, prenotazione T. 0831 229 784 oppure 342 1013 149.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento