Cinture di sicurezza: un obbligo all’uso che salva la vostra vita

Le cinture di sicurezza con gli airbag, sono i principali dispositivi di protezione presenti nell’auto in caso di incidente. Le cinture, come noto, trattengono il corpo in caso di urto, evitando l'impatto contro le strutture interne dell’auto e la proiezione fuori dall'abitacolo

Secondo la Commissione europea il mancato uso delle cinture di sicurezza è la seconda causa di morte negli incidenti stradali e in Europa si potrebbero salvare 7.300 persone se tutti rispettassero l’obbligo.

Nell’aprile del 1989, quando fu introdotto per la prima volta l’obbligo dell’uso delle cinture di sicurezza, era previsto il loro utilizzo solo per i passeggeri dei sedili anteriori: la multa per i trasgressori andava da 60 a 100.000 lire.

Nel 2006 e poi nel 2010, adeguando la legislazione italiana alla normativa europea, l’obbligo dell’utilizzo delle cinture è stato esteso fino a diventare obbligatorio per tutti, aggiungendo anche le regole per i bambini.

Devono ricordarsi di allacciarle non solo i passeggeri dei sedili posteriori delle auto, anche quando si tratta di taxi, ma pure i passeggeri delle minicar elettriche. Per i bambini sono obbligatori i seggiolini omologati in base al peso e alla statura e solo nei taxi e nelle vetture a noleggio con conducente i bambini possono usare le cinture per gli adulti stando sul sedile posteriore e con una persona accanto che abbia più di sedici anni.

Obbligo e multe cinture di sicurezza

Il loro utilizzo è obbligatorio alla guida di qualsiasi autovettura e per tutti gli occupanti del veicolo, anche per i sedili posteriori. I trasgressori, sia i guidatori sia i passeggeri, rischiano una sanzione amministrativa che va dagli 80 ai 323 euro. Inoltre, se a viaggiare senza cintura è il conducente, oltre alla multa egli avrà una decurtazione di 5 punti dalla patente. Se il passeggero è minorenne, la multa è a carico del conducente. Infine, se il guidatore è recidivo scatta in automatico la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Esenzioni cinture di sicurezza

Sono esentati dall'obbligo di uso delle cinture di sicurezza alcune categorie:

- gli appartenenti alle forze di polizia

- i conducenti e gli addetti dei veicoli del servizio antincendio e sanitario in caso di intervento di emergenza

- i conducenti dei veicoli per la raccolta e per il trasporto di rifiuti

- gli appartenenti ai servizi di vigilanza privata, regolarmente riconosciuti, che effettuano scorte

- gli istruttori di guida

 - le persone che risultino, sulla base di certificazione rilasciata dall'unità sanitaria locale, affette da patologie particolari o che presentino condizioni fisiche che costituiscono controindicazione specifica all'uso dei dispositivi di ritenuta

- le donne in stato di gravidanza sulla base della certificazione rilasciata dal ginecologo

- i passeggeri dei veicoli autorizzati al trasporto di passeggeri in piedi ed adibiti al trasporto locale e che circolano in zona urbana

- gli appartenenti alle forze armate in situazioni di emergenza

Bambini e cinture di sicurezza

Il trasporto dei bambini sui veicoli è regolato dall'art. 172 del Codice della Strada. La disposizione normativa prevede che i passeggeri di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore a 1,50 metri siano agganciati ad un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura. L'obbligo di utilizzare questi sistemi cessa quando il bambino compie i 12 anni o quando supera il metro e mezzo di altezza, da quel momento in poi è possibile utilizzare le cinture di sicurezza normali.

Trasporto cani: cinture di sicurezza

Ricordiamo, infine, che è possibile trasportare il nostro cane in auto utilizzando anche un’apposita cintura di sicurezza omologata. Sul mercato ne esistono di diverse taglie, per accontentare qualsiasi stazza; cinture dotate di chiusure universali per adattarsi ad ogni tipologia di veicolo.

Alcuni punti dove acquistare a Brindisi gli accessori auto

Aloisio Ricambi

Mauro Service

Orm Automotive

Potrebbe interessarti

  • Viaggiare comodi: i frigoriferi per l’auto

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento