A Latiano la prima edizione del concorso “Il Presepe nella Città”

Il Concorso "Il Presepe nella Città" alla sua prima edizione, indetto in collaborazione con le tre Parrocchie latianesi ha l'intento di tenere viva la tradizione del presepe come autentica e genuina espressione artistica e religiosa e riaccendere la speranza in tante famiglie che sono in difficoltà

LATIANO - La tradizione del Presepe costituisce un’occasione insostituibile per lanciare alle famiglie e ai cittadini un invito al coinvolgimento e alla condivisione. Il Concorso “Il Presepe nella Città” alla sua prima edizione, indetto in collaborazione con le tre Parrocchie latianesi ha proprio l’intento di tenere viva la tradizione del presepe come autentica e genuina espressione artistica e religiosa e riaccendere la speranza in tante famiglie che sono in difficoltà accompagnandole nella povera grotta di Betlemme a contemplare la misericordia, l’amore e la tenerezza del Bambino Gesù, sorgente di gioia e di pace.

È un invito rivolto a tutti allo scopo di riportare nelle nostre comunità i veri valori della cristianità ritrovando nella nascita di Gesù il senso della vita, della pace e della ricchezza di amor verso il prossimo. Il concorso è aperto a tutti i residenti nella Città di Latiano senza alcun limite d’età. La partecipazione è libera e sono ammessi tutti i tipi di presepi, nelle quattro categorie in gara: Famiglie (Presepi costruiti in casa), Scuole, Oratori parrocchiali e Comunità di recupero. Saranno premiati i tre migliori Presepi della categoria Famiglie e sarà assegnato un premio speciale alle altre categorie; per tutte le categorie è necessario iscriversi attraverso i moduli disponibili nelle varie parrocchie. I presepi potranno essere creati con qualsiasi materiale (carta, vetro, legno, plastica…) con qualsiasi tecnica di costruzione e qualsiasi tema (per esempio : un presepe con materiale riciclabile). Il termine improrogabile per la segnalazione del proprio presepe, in tutte le categorie, è mercoledì 28 dicembre 2016. Dopo tale data le iscrizioni saranno chiuse. La Commissione che valuterà il presepe secondo criteri che, oltre a esaminare il valore artistico, l’originalità della composizione, la proporzione, la coerenza, la luminosità, la centralità della natività e anche eventuali effetti speciali, valuterà anche la valenza educativa che trasmette, la sua storia e le relazioni che attorno ad esso si sono create o consolidate. I premi verranno consegnati, dopo la Santa Messa, in occasione della festa dell’Epifania venerdì 6 gennaio, nel salone parrocchiale di Vico Spinelli. Tutti i partecipanti al Concorso riceveranno un’attestato di partecipazione. Lo scopo del concorso non è comunque la vittoria in sé ma la speranza che attorno al presepe ci si possa ritrovare per la preghiera insieme e riscoprire il giusto senso del Natale.