De Rinaldis Saponaro nominato segretario nazionale del Pri

Nella direzione nazionale sono stati nominati Vito Birgitta e Gabriele Antonino, responsabile del movimento giovanile

BRINDISI - Corrado De Rinaldis Saponaro è stato eletto segretario nazionale del Pri dal consiglio nazionale del Partito Repubblicano Italiano riunitosi il 16 dicembre a Roma. Inoltre, nella direzione nazionale sono stati nominati Vito Birgitta, segretario cittadino del Pri di Brindisi, e Gabriele Antonino, responsabile del movimento giovanile. Il vice segretario cittadino, Francesco Falcone, è stato chiamato a far parte della commissione nazionale tesseramento.

"Queste nomine si aggiungono a quelle sancite dal congresso svoltosi a Roma dall’8 al 10 dicembre e che aveva visto designare nel consiglio nazionale anche i brindisini Lucia De Giorgio, Antonio D’alessandro, Maria Quatraro, Teodoro Galluzzo e Simona Tegas", fa sapere una nota del Pri di Brindisi.

"Per riaffermare il ruolo del Pri nello scenario politico nazionale - prosegue il comunicato -  è stato deciso di presentare liste del partito in occasione delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento nazionale e di essere presenti con liste autonome in tutti i Comuni e le Regioni che saranno chiamate al voto nella prossima primavera". De Rinaldis Saponaro è il primo brindisino a ricoprire la carica di segretario nazionale di un partito politico.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

  • Lavastoviglie: consigli per averla sempre pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Bottiglie d'acqua minerale esposte al sole: sequestro in un supermercato

  • Tre quintali di droga abbandonati in un uliveto: carico da 1,5 milioni

  • Ruba un'auto e ne fa un clone di quella identica di un amico

Torna su
BrindisiReport è in caricamento